Il Tirreno

Pisa

Aziende

Mobilart, nuovo capannone e altri posti di lavoro in arrivo

Mobilart, nuovo capannone e altri posti di lavoro in arrivo

Taglio del nastro per l’ampliamento: raddoppiata la superficie dell’azienda

26 dicembre 2023
3 MINUTI DI LETTURA





CASCINA. Mobilart srl di Cascina, azienda leader del settore legno e arredo per megayacht di lusso, ha concluso i lavori di costruzione del secondo capannone industriale di 7.000 metri quadrati che diventa operativo, raddoppiando la superficie dello stabilimento. «La posa della prima pietra è avvenuta l’8 novembre 2022 e in un solo anno siamo riusciti a portare a compimento l’opera. È una grande soddisfazione vedere il progetto terminato anche a fronte dell’impegno che io, i miei soci e tutti i collaboratori e dipendenti ci abbiamo messo» afferma Lorenzo Gasperini, presidente del consiglio d’amministrazione dell’impresa, membro nazionale del Direttivo legno – arredo Confapi e Presidente della medesima categoria per Confapi Pisa e del Tirreno, associazione della piccola e media impresa di cui la Mobilart fa parte fin dalla nascita.

Mobilart è attiva sul territorio da quasi 30 anni e si distingue per la produzione di arredi di alta qualità per megayacht e superyacht. Ha oltre cento dipendenti e a oltre 20 milioni di fatturato annuali. L’apertura del nuovo capannone ha portato con sé anche un importante impatto occupazionale: nell’ultimo anno sono stati assunti diversi addetti e si pensa all’introduzione di ulteriori figure professionali tra falegnami, verniciatori, disegnatori, architetti e ingegneri.

«Questo nuovo capitolo nella nostra storia aziendale è un segno tangibile della passione per il nostro lavoro – continua Gasperini – Il capannone industriale non solo aumenterà la nostra capacità produttiva, ma ci consentirà di affrontare progetti ancora più ambiziosi e di mantenere gli standard di qualità che i nostri clienti si aspettano da noi». Presenti all’inaugurazione del capannone il presidente di Confapi Toscana e Confapi Pisa e del Tirreno Luigi Pino.

L’assessora Alessandra Nardini: «Sono davvero felice di tornare qui, alla viglia di Natale, per festeggiare, insieme ai componenti del consiglio d’amministrazione, ai dipendenti e alle loro famiglie, il nuovo capannone industriale di Mobilart, ad un anno dalla posa della prima pietra. Apprezzo il legame con il territorio e l’attenzione all’occupazione dimostrata dall’azienda. Mobilart è un’eccellenza che sta portando in giro per il modo il nome e la competenza della nostra regione in questo settore e mi auguro davvero che questo ampliamento possa portare nuova occupazione, nuova buona occupazione: stabile, sicura e di qualità». Anche il sindaco di Cascina, Michelangelo Betti, non fa mancare le sue congratulazioni: «Fa piacere vedere il taglio del nastro per la nuova struttura a meno di un anno dall’avvio dei lavori di costruzione. Mobilart rappresenta un’azienda con più valori per il territorio. Da un lato mantiene lavorazioni di eccellenza nel nostro tessuto produttivo, dall’altro prosegue la tradizione della lavorazione del legno, presente da oltre un secolo e mezzo a Cascina. Infine rappresenta una sfida aziendale che ha avuto successo. L’azienda di oggi è il frutto del coraggio di un gruppo di dipendenti che si sono fatti imprenditori, riuscendo a cambiare la produzione e inserendosi in un segmento di mercato importante come l’arredo navale».

L’azienda quindi sta compiendo un passo nella direzione dell’innovazione e della crescita: un’inaugurazione che è motivo di orgoglio per l’azienda, ma anche una buona notizia per il tessuto economico Pisano e Toscano che – in un periodo di grande crisi, hanno un segnale di speranza.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
 

Primo piano
Turismo e servizi

Sulla costa toscana è estate tutto l’anno, gli stabilimenti aprono già a marzo: ecco dove e su cosa puntano i balneari

di Ilenia Reali
Le nostre iniziative