piombino
cronaca

Elba, alla scoperta degli Etruschi: tutti gli appuntamenti sull'isola

Mostre, trekking archeologici, ricostruzioni storiche, cene “archeogourmet” e laboratori alla scoperta del misterioso popolo etrusco e della sua cultura che fece dell’Elba una delle sue capitali. Da luglio a ottobre 2022, ecco gli eventi in programma


23 giugno 2022


Come vivevano gli Etruschi? È vero che scrivevano da destra a sinistra e poi al contrario, a righe alternate? La loro cucina era molto diversa dalla nostra? È vero che le donne erano emancipate? Quali erano i loro passatempi, i giochi, la musica?

Per rispondere a tutte questa e a molte altre domande, l’Elba, l’isola degli Etruschi, celebra il suo legame con il misterioso popolo mediterraneo con un anno di appuntamenti dedicati alla sua cultura ricca di fascino: trekking archeologici, ricostruzioni storiche, cene “archeogourmet”, laboratori e altro ancora. Gli Etruschi, popolo dalle origini ignote, fortemente evoluto e all’avanguardia per i tempi, fu il primo a scoprire e valorizzare lo straordinario patrimonio minerario dell’Elba e del suo Arcipelago, strategico per gli scambi commerciali con la Grecia e le civiltà del mediterraneo.

Per questo l’Elba è indissolubilmente un’isola etrusca nella sua essenza più profonda, identità che rivive oggi attraverso un anno di appuntamenti organizzati dalla rete di tutti i comuni elbani, con il coordinamento scientifico del Sistema Museale Arcipelago Toscano (SMART) insieme alle Pro Loco.

La mostra.

Appuntamento centrale del calendario è la mostra Il ferro e l’oro. Rotte mediterranee tra Etruria e Oriente, che aprirà al pubblico venerdì 1° luglio e proseguirà fino a domenica 2 ottobre 2022. Curata del Museo Archeologico del Distretto Minerario Rio nell’Elba in collaborazione con Museo Archeologico Nazionale di Firenze, la mostra espone alcuni preziosi manufatti di oreficeria etrusca. Attirati dalle preziose risorse minerarie dell’Etruria, particolarmente concentrate nelle Colline Metallifere e all’Elba, mercanti provenienti dal Mediterraneo orientale - in prevalenza greci - raggiungevano le coste tirreniche tra VIII e VII secolo a.C. Gli intensi scambi commerciali con quelle evolute civiltà̀ sono testimoniati dagli splendidi oggetti che in Etruria composero i corredi funebri delle sepolture principesche. La mostra propone una selezione di pregiati materiali del Museo Archeologico Nazionale di Firenze, provenienti dalle necropoli dell’Etruria mineraria, che documenta in una sintesi efficace e suggestiva questo periodo di prolifici rapporti commerciali e culturali con il Mediterraneo orientale, in massima parte originato dai metalli della costa toscana e dal ferro dell’Elba.

Archeotrekking e passeggiate.

Una nuova formula che unisce il piacere della camminata al fascino della scoperta: sono gli archeo trekking, esperienze emozionali e culturali per immergersi alla scoperta delle popolazioni antiche.

L’Isola d’Elba ne propone diversi dedicati alla cultura etrusca, in particolare alle piante utilizzate in cucina e per la preparazione dei prodotti di bellezza, alla cultura mineraria e alla scoperta degli insediamenti elbani divenuti oggi città. Sono in programma anche visite guidate in compagnia di archeologi.

Appuntamenti enogastronomici.

Il banchetto, momento centrale nella vita sociale etrusca, rivive in questi appuntamenti dedicati al bon vivre degli antichi. In programma allestimento di simposi nella perfetta tradizione dell’epoca antica, presentazioni di raccolte di ricette, wine tour con la storia del vino etrusco, aperitivi con l’archeologo e allestimenti di scene di vita etrusca abbigliati alla moda dell’epoca con degustazioni di prodotti etruschi.

Laboratori.

Provare e immergersi nell’archeologica in prima persona è sicuramente affascinate. Si potrà per esempio studiare la metallurgia così come la conoscevano gli Etruschi in un approfondimento dedicato ai minerali, con tanto di costruzione del forno fusorio e supporto di fabbri, alla lavorazione delle piante e delle essenze, alla scrittura e alla musica etrusca e altro ancora.

Conferenze.

Moltissime le conferenze in programma, dedicate ai tanti aspetti noti e meno noti della civiltà etrusca. Tra gli ospiti in programma: Franco Cambi, professore del Dipartimento di scienze storiche e dei beni culturali dell’Università di Siena; Marco Firmati, direttore del Museo della Vite e del Vino di Scansano e del Museo Archeologico del distretto minerario di Rio; Cinzia Murolo, direttore del Museo archeologico del territorio di Populonia; Lorella Alderighi, della Soprintendenza Archeologica belle arti e paesaggio di Pisa e Livorno; Gianfranco Vanagolli, Professore e Presidente onorario di Italia Nostra Arcipelago Toscano. Anteprima del programma si terrà a giugno alla Villa Romana delle Grotte, con una serie di incontri dedicati ai romani. Il programma dettagliato degli eventi sarà disponibile nelle prossime settimane e costantemente aggiornato sui siti www.museiarcipelago.it e www.visitelba.info

IL PROGRAMMA 

RIO

• Mostra Il ferro e l’oro. Rotte mediterranee tra Etruria e Oriente
dal 1 luglio al 2 ottobre 2022
Museo Archeologico del Distretto Minerario, Rio nell’Elba, in collaborazione con Museo
Archeologico Nazionale, Firenze
• Conferenze: Marco Firmati (all’inaugurazione della mostra) e Franco Cambi (luglio)
• Cena con simposio etrusco: 30 giugno, 1 e 2 luglio, presso il Ristorante Aquasalata a
Nisporto. Allestimento del Simposio con i Leoni di Nemea. Piccolo mercato artigianale e
presentazione del volume “A tavola con Porsenna” raccolta di ricette etrusche.
• Passeggiate esperienziali: passeggiate sulle tracce degli Etruschi e della lavorazione del ferro
con Marco Firmati e le guide del Parco Minerario (ogni settimana da luglio a settembre).
 
MARCIANA MARINA
 
• Domenica 3 luglio: ore 9 archeotrekking accompagnati dagli Etruschi alla ricerca delle piante
utilizzate nella cucina e nella preparazione degli olii e dei prodotti per la bellezza. Allestimento di
una abitazione etrusca con l’Associazione I Leoni di Nemea (telaio, specchi, abiti, acconciature). Ore
21,30 Conferenza di Sabrina Busato, curatrice del progetto Elba degli Etruschi
• Lunedì 4 luglio: ore 21,30 Conferenza “La bellezza, i profumi e la cura del corpo ai tempi
degli Etruschi” con Cinzia Murolo, direttore del Museo archeologico del territorio di Populonia.
Laboratorio per la lavorazione delle piante e delle essenze (in collaborazione con Acqua dell’Elba) e
laboratorio per bambini e adulti con utilizzo di costumi, strumenti, lavorazione ceramica, metodi di
scrittura con l’Associazione I leoni di Nemea.
• Martedì 5 luglio: ore 21,30 rappresentazione del Simposio Etrusco con l’Associazione I leoni
di Nemea. Conferenza con Felice Sapio (chef), Antonio Arrighi (viticoltore) e Attilio Scienza con
degustazione dei prodotti etruschi. Rappresentazione archeo-musicale con l’associazione Archeo
Musica di Landucci.
 
CAPOLIVERI
 
● Archeo trekking Fiori Di Cobalto: l’eritrite del Vallone. Si parte dal Museo della Vecchia
Officina di Calamita e, dopo la visita ed un’introduzione sulla storia della miniera e la geologia del
cantiere, si prosegue verso la parte bassa del Vallone, fino ad affacciarsi al cantiere Francesche, alla
ricerca dei principali minerali del ferro e dell’eritrite, con le sue tipiche incrostazioni rosa.
Livello: facile. Durata: 3 ore. Date in corso di definizione
• Archeo trekking I colori del rame. Si parte dal Museo della Vecchia Officina di Calamita e,
dopo la visita ed un’introduzione sulla storia della miniera e la geologia del cantiere, si prosegue
verso la parte bassa del Vallone, fino a raggiungere la spiaggia di Punta Rossa, per cercare i segni
colorati della presenza del rame: piccoli ciottoli blu, verdi ed azzurri di azzurrite, malachite e
crisocolla, che il mare ha levigato. Si risale, dopo aver attraversato il piazzale di carico della miniera,
seguendo il sentiero che attraversa i gradoni bianchi ricchi di carbonati di rame.
Livello: medio. Durata: 3,5 ore. Date in corso di definizione
• Archeo trekking Alle origini di Capoliveri. Una passeggiata nel centro storico, alla scoperta
del passato del paese. Si parte dal Museo del Mare, che dedica una porzione dello spazio espositivo
alla scoperta ottocentesca della Necropoli del Profico da parte del colonnello Giacomo Mellini, per
raccontare le antiche radici di Capoliveri e seguire poi, nel borgo più antico, la struttura romana del
paese ed illustrare la sua evoluzione fino ad epoche recenti, con aneddoti e racconti.
Livello: facile. Durata: 2 ore. Date in corso di definizione
• Mostra- evento: Profico di Capoliveri
Conferenza e piccola esposizione temporanea di reperti provenienti dalla necropoli del Profico di
Capoliveri in collaborazione con la Lorella Alderighi (Soprintendenza Archeologica belle arti e
paesaggio di Pisa e Livorno). Luglio 2022, in occasione delle Notti dell’Archeologia.
• Giornate dedicate alla metallurgia
Costruzione del forno fusorio a forma tronco di cono in argilla, frantumazione del minerale (ematite
proveniente dal bacino di Rio Marina), il carbone e le carbonaie. Il processo di riduzione del
minerale, le colate, il blumo, la forgiatura. Il processo di riduzione verrà effettuato con la
partecipazione di alcune scolaresche di Capoliveri, Porto Azzurro e Rio. Saranno previsti piccoli
laboratori didattici. Con la partecipazione dei fabbri di “Ferro e Fuoco”, di Franco Cambi del
Dipartimento di Scienze storiche e dei Beni Culturali-Università di Siena, Marco Benvenuti del
Dipartimento di Scienze della Terra-Università di Firenze, Alessandro Corretti della Scuola Normale
Superiore, Pisa. Coordinamento della curatrice museale Cinzia Battaglia. Ottobre 2022.
● 7, 8 e 9 ottobre Festa dell’Uva
Allestimento con scene di vita etrusche in uno dei quartieri di Capoliveri e conferenza con Alvaro
Claudi (chef) e Antonio Arrighi (viticoltore) sulla vinificazione al tempo degli Etruschi con
degustazione dei prodotti etruschi.
 
PORTOAZZURRO
 
● Wine Tour con l’Etrusco nell’Azienda Agricola Arrighi (29 giugno)
● Conferenza con dimostrazione sulla lavorazione del ferro ai tempi degli Etruschi.
Museo/laboratorio La Piccola Miniera (luglio)
● Conferenza “Storia dell’Archeologia elbana” con Gianfranco Vanagolli in collaborazione con
Italia Nostra Arcipelago Toscano (agosto)
 
PORTOFERRAIO
 
● Laboratori didattici di archeologia sperimentale. Vari appuntamenti con laboratori didattici
di archeologia al Museo archeologico della Linguella, visite guidate per bambini e laboratori di
decorazioni di t-shirt utilizzando l’alfabeto etrusco (luglio, in occasione delle Notti dell’Archeologia).
● La musica perduta degli etruschi. Presentazione del progetto scientifico sul binomio tra
musica ed Etruschi e concerto con l'etruscologa Simona Rafanelli (direttore museo archeologico
Isidoro Falchi di Vetulonia) e il jazzista Stefano "Cocco" Cantini, sassofonista noto a livello
internazionale. Museo archeologico della Linguella (date in corso di definizione).
● Villa romana delle Grotte (anteprima dedicata ai Romani):
* laboratorio didattico per bambini “raccontami una storia (domenica 19 giugno, ore 18.30)
* Visita guidata al tramonto con l'archeologo (mercoledì 29 giugno, ore 19)
* Aperitivi e incontri con l’archeologo: sabato 2 luglio ore 18, mercoledì 10 agosto ore 18,
mercoledì 31 agosto ore 18.
 
CAMPO NELL’ELBA
 
● Museo MUM: archeo trekking alla scoperta del territorio e laboratori didattici al museo (date
in corso di definizione)
MARCIANA
● Conferenza sulla monetizzazione etrusca, a cura di L. Giannoni (data in corso di definizione)
● Conferenza sul tema degli etruschi all’Elba (data in corso di definizione)
● Visite guidate e laboratori didattici ai musei del circuito culturale e ai siti etruschi presenti
nel territorio comunale (date in corso di definizione)

Gruppo SAE (SAPERE AUDE EDITORI) S.p.A, Viale Vittorio Alfieri n.9 - 57124 Livorno - P.I. 0195463049


I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.