Il Tirreno

IL lutto 

L’agente di polizia Candido Avezzù muore di Covid-19

31 agosto 2021
1 MINUTI DI LETTURA





Cordoglio anche a Portoferraio per la morte di Candido Avezzù, agente di polizia ucciso a 58 anni dal Covid-19 dopo essere stato ricoverato nel reparto di terapia intensiva dell’ospedale di Padova lo scorso 10 agosto.

Avezzù, noto a tutti come Chicco, era veneziano e viveva a Mestre. Entrato in polizia nella prima metà degli anni ‘90, aveva prestato servizio all’aeroporto di Linate, al commissariato di Portoferraio poi ritornò “a casa” in forza alla questura di Venezia, successivamente alla polizia ferroviaria e poi al reparto mobile di Padova.

Fino all’ultimo non ha perso il buon umore e il coraggio. «Mi sono preso il Covid e me lo sono preso proprio bene!», scriveva sui social dove è stato lui stesso ad annunciare il peggioramento e il ricovero nel reparto di terapia intensiva.

Da quanto si è appreso Avezzù non si era sottoposto a vaccinazione.

Le ultime
Il decreto

Dal governo via libera al Salva-casa: vetrate e sanatorie, le nuove regole