Il Tirreno

Montecatini

le testimonianze 

Le parole e il pianto dei sopravvissuti «Non c’è perdono»

R.G.

30 agosto 2021
1 MINUTI DI LETTURA





Momenti di commozione pura e di un dolore impossibile da descrivere quelli introdotti da Stefano Ballini , che da anni raccoglie, anche in video le testimonianze di coloro che videro uccidere i propri familiari , portando avanti il progetto sulle memorie storiche del territorio. Sul palco salgono, accompagnati da un rispettoso silenzio Erina Magrini, Marisa Moschini, Giancarlo Moschini e Remo Mazzei. Ognuno ha perso persone care. Per alcuni il ricordo è così lancinante da non riuscire a parlare e da affidarsi al pianto non certo liberatorio. Altri ricordano il rumore degli spari all’alba , i lineamenti dei soldati nazisti e i corpi dei familiari ritrovati nel corso della notte e seppelliti avvolti in lenzuoli in fosse comuni.Loro non hanno perdonato. E non lo faranno mai.

R.G.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Le ultime
Pianeta scuola e università

Ferrari, Don Abbondio e colesterolo: cosa c’è nel test di Medicina e quando usciranno i risultati