Il Tirreno

serie c 

La Carrarese ora cerca la chiusura in bellezza

Luca Santoni
La Carrarese ora cerca la chiusura in bellezza

La salvezza matematica è già stata raggiunta, mister Di Natale vuole dai suoi ragazzi ai Marmi la “partita giusta”

28 aprile 2021
2 MINUTI DI LETTURA





Luca Santoni

CARRARA. La Carrarese si prepara all'ultima sfida di campionato contro la Pro Vercelli. Gli azzurri sono ormai matematicamente salvi. Evitato lo spettro play-out, resta però da onorare al meglio gli ultimi 90 minuti della stagione che vedrà la Carrarese ospitare la Pro Vercelli. I piemontesi sono reduci dalla sconfitta per 2-0 contro il Piacenza, si ritrovano in quarta posizione con 61 punti e questo pomeriggio alle ore 15 giocheranno il recupero della diciassettesima giornata di ritorno in casa del Pontedera. Insomma domenica prossima la Carrarese si troverà di fronte ad un avversario ancora in corsa per un piazzamento sul podio del campionato. «Loro possono giocarsi ancora posizioni importanti, mentre noi vogliamo concludere al meglio il nostro campionato. La partita si preannuncia aperta», ha commentato ieri Andrea Luci sulle pagine del sito ufficiale di piazza Vittorio Veneto. L'esperto centrocampista della Carrarese ha cercato di caricare l'ambiente, chiedendo un ultimo sforzo per gettare definitivamente alle spalle un'annata stregata: «Mettiamo da parte le delusioni di questo periodo e cerchiamo di regalarci una partita giusta, perché se saremo concentrati e intelligenti sul campo credo che si possa ottenere qualcosa di buono, come dimostrato nelle ultime settimane». Luci, che con la maglia della Carrarese ha festeggiato le 500 presenze tra i professionisti, ha tracciato un bilancio personale e di squadra della stagione, che sta per andare in archivio: «Non voglio trovare scuse ma, chiaramente, abbiamo vissuto una stagione deludente e non all'altezza del valore della squadra allestita in estate. E' vero che ci sono alcune oggettive circostanze, come una serie di infortuni incredibili, che ci hanno ridotto all'osso. Tutti però abbiamo sbagliato tanto e forse troppo, perdendo punti che ci sarebbero stati utili per giocarci obbiettivi importanti ed alla nostra portata, visto il livello generale del campionato e di chi ci precede in classifica. Dal punto di vista personale, ho cercato di dare il mio contributo, ma ho partecipato anch'io al lungo blackout, compromettendo una stagione che fino a dicembre ci ha visto protagonisti. Questa annata è un monito per non ripetere più alcune defaiance, che sono risultate letali per le nostre ambizioni», ha concluso Luci. L'appuntamento sarà importante anche per mister Di Natale. Il nuovo tecnico della Carrarese appena arrivato, aveva parlato di tre finali che la sua squadra si sarebbe dovuta giocare. Dopo la sconfitta di Alessandria gli azzurri sono chiamati a chiudere l'annata con un sorriso. —

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Primo piano
Aiuti

Assegno per il nucleo familiare, scatta la rivalutazione: ecco a chi spetta e gli importi

di Leonardo Monselesan