Il Tirreno

Tribunale

«Ti faccio a pezzi», 50enne a processo per violenza sessuale

«Ti faccio a pezzi», 50enne a processo per violenza sessuale

Carrara, così minacciava la compagna

24 febbraio 2023
2 MINUTI DI LETTURA





CARRARA. Dovrà rispondere di accuse pesanti. Un cinquantenne carrarese è stato rinviato a giudizio per violenza sessuale, maltrattamenti e lesioni subite da una donna che era la sua convivente: così ha deciso ieri, in un’aula del Tribunale di Massa, il giudice Fabrizio Garofalo.

Lei lo aveva denunciato una prima volta e si era allontanata da casa, ma durante l’incidente probatorio aveva ritrattato le accuse.

E il loro rapporto era ripartito, forse nella speranza (di lei) che potesse essere di un tenore diverso.

E invece, secondo quanto denunciato dalla donna, le vessazioni fisiche e psicologiche sarebbero ricominciate; lei avrebbe continuato a subire anche perché non aveva una via d’uscita, essendo senza un tetto sotto il quale ripararsi e senza un lavoro.

«Ti ammazzo, ti faccio a pezzi e ti spargo in mare, così non ti trova nessuno», sono alcune delle minacce dell’uomo – difeso dall’avvocato Giuseppe Del Papa – contenute nel fascicolo in mano alla pubblico ministero Elena Marcheschi. E poi ci sono i referti dell’ospedale, a cui la donna si era rivolta per avere cure mediche: almeno in una circostanza, infatti, il compagno l’avrebbe aggredita, procurandole contusioni. È dopo questo episodio che la donna ha deciso di fare una nuova denuncia e di uscire allo scoperto.

Tra le accuse c’è anche quella dell’abuso sessuale perché l’uomo avrebbe costretta la compagna per tre mesi – i fatti risalgono al 2021 – ad avere rapporti violenti con pratiche per lei insopportabili.

Dopo la seconda querela, è scattato l’iter che ha consentito alla donna di uscire dallo stato di soggezione in cui si trovava: è stata accolta in una residenza protetta, ha usufruito di supporto psicologico e, in un nuovo incidente probatorio, ha confermato tutte le accuse contro l’ex. Ieri si è svolta l’udienza preliminare il cui il giudice Garofalo ha deciso per il rinvio a giudizio del cinquantenne carrarese.

L’udienza è stata aggiornata al 27 settembre.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
 

Venerdì nero
La scheda

Crash informatico, cosa c’è dietro al caos che ha mandato in tilt aeroporti, banche e media di tutto il mondo: il problema, i tempi e l’esperto