Il Tirreno

Tra i comuni di pontremoli e zeri 

L’ordinanza per la maxi-frana «Ripristinare l’acquedotto»

L.B.
L’ordinanza per la maxi-frana «Ripristinare l’acquedotto»

Il sindaco Ferri mette nero su bianco la richiesta a Gaia per l’intervento a Giaredo «Se continua così saremo costretti a razionamento e sospensione di notte»

30 dicembre 2021
2 MINUTI DI LETTURA





Pontremoli. Frana di Giaredo, scatta l’ordinanza del sindaco per il ripristino in tempi brevi. Il primo cittadino di Pontremoli Jacopo Ferri nelle scorse ore ha firmato un’ordinanza per il «gravissimo danneggiamento delle condotte e dell’impianto dell’acquedotto della zona che ne è conseguito» dalla frana in località Giaredo, nel Comune di Pontremoli, che si è sviluppata nel pomeriggio della Vigilia di Natale.

Un ripristino prontamente invocato, con i tecnici di Gaia subito sul posto, ma frenato dal maltempo dei giorni scorsi che, come abbiamo spiegato, di fatto non ha permesso un intervento risolutivo e complessivo; dall’altro lato, di conseguenza, erano scattate anche le raccomandazioni del Municipio verso i cittadini per i rubinetti delle utenze pontremolesi contingentati. Evitare gli sprechi nei consumi, in questa situazione, il refrain. E Infatti, si legge dall’ordinanza che traduce su documento preoccupazioni e criticità, il ripristino è necessario per riportare alla «normale e necessaria attività di approvvigionamento idrico in favore dei cittadini, come attestato dalle numerose segnalazioni pervenute»; anche perché, continua, «perdurando questa situazione, si dovrà anche disporre il razionamento e-o la sospensione del servizio di approvvigionamento idrico alla città in determinate fasce orarie». Dunque, per scongiurare questi interventi, come la sospensione notturna dell’acqua, palazzo civico mette nero su bianco verso il gestore idrico «l’urgente ripristino dell’impianto di pompaggio delle sorgenti a Giaredo, al fine di superare le gravi criticità evidenziatesi nell’eseguire il servizio fondamentale di approvvigionamento idrico in favore dei cittadini».

L.B.

© RIPRODUZIONE RISERVATA



Primo piano
Il caso

Livorno, evade dal carcere delle Sughere: chi è e come è riuscito a scappare

di Stefano Taglione