Il Tirreno

commemorazione 

Questa mattina al campeggio una cerimonia per ricordare

 Questa mattina al campeggio una cerimonia per ricordare

30 agosto 2021
1 MINUTI DI LETTURA





massa. Chi è stato loro vicino, nel momento della tragedia e in questo anno di dolore atroce, lo dice con sicurezza: la famiglia Lassiri, i genitori di quelle due sorelline morte sotto un albero al campeggio di Partaccia, non hanno rabbia nei confronti della città, non ne hanno nei confronti dei massesi.

E quell’assenza di rabbia, quella loro forza enorme la dimostrano oggi. Questa mattina, infatti, alle 9.30 proprio al campeggio Verde Mare di Partaccia dove il 30 agosto del 2020 si è consumata la tragedia, l’amministrazione organizza una commemorazione, un momento di raccoglimento. E a quella commemorazione parteciperà – così ha fatto sapere al Comune – anche la famiglia Lassiri.

Dopo un anno i genitori di Malak, 14 anni, e di Jannat che di anni ne aveva soltanto tre, torneranno stamani nel luogo del dolore più forte, nel luogo della tragedia. Per ricordare, condividere, commemorare. Con coraggio, determinazione, ed enorme forza d’animo.

Una commemorazione voluta dall’amministrazione massese proprio per non dimenticare quanto accaduto quella mattina, all’alba, quando le due bambine, in vacanza, sono rimaste sotto un albero mentre dormivano nella loro tenda. Una tragedia che ha sconvolto l’intera città.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Le ultime
Il processo

Impagnatiello parla in aula: «Veleno a Giulia mentre dormiva, l’ho accoltellata al collo». I dettagli choc dell’omicidio – Video