Il Tirreno

Lucca

Stadio, vertice Bulgarella-Pardini «Pronto a realizzare il progetto»

di Luca Tronchetti
Stadio, vertice Bulgarella-Pardini «Pronto a realizzare il progetto»

Il presidente della Lucchese ha già nella testa il Porta Elisa dell’immediato futuro «Albergo, foresteria, centro commerciale e palestra con proventi per il club»

28 maggio 2024
3 MINUTI DI LETTURA





LUCCA. Andrea Bulgarella è pronto a realizzare il nuovo Porta Elisa. Un progetto decisamente meno faraonico, ma in grado di dare un futuro stabile alla sua Lucchese. E l’infaticabile ingegnere ieri pomeriggio alle 15 in punto – assieme al suo referente Ray Lo Faso e a un architetto del suo Gruppo – ha varcato la soglia di palazzo Orsetti per incontrare il sindaco Mario Pardini e l’assessore allo sport Fabio Barsanti e parlare di un argomento che sta molto a cuore ai tifosi rossoneri: il nuovo stadio. Il vulcanico patron dopo un colloquio durato meno di due ore è uscito sorridente e ancor più convinto delle sue idee: «Realizzeremo noi uno stadio a misura della Lucchese con costi pari a meno di un quinto del precedente progetto. E lo faremo in tempi brevi seguendo l’iter normativo e il bando di appalto europeo necessario per queste opere. I tifosi stiano tranquilli: sono un vincente e quando mi metto in testa una cosa la porta avanti. Con il sindaco poi si è instaurato un bellissimo rapporto e abbiamo idee molto simili. Con i miei professionisti lavoreremo alla realizzazione del progetto in modo da accorciare i tempi e consentire tutti i passaggi istituzionali che sono necessari».

Le idee del patron

«Il nuovo stadio, al di là del restyling dei vari settori e della copertura degli stessi, dovrà avere una palestra funzionale alle esigenze della prima squadra e del settore giovanile, un albergo-foresteria con annesso ristorante per i tesserati, i tifosi e per chiunque ne voglia usufruire e un piccolo centro commerciale. I proventi resteranno a disposizione del club. Sarà un gioiellino che darà lustro e visibilità alla Lucchese e che sarà il primo passo verso importanti traguardi».

La parte sportiva

Il presidente non trascura la stagione 2024-25. Mentre l’amministratore delegato è pronto a firmare l’incartamento che già oggi dovrebbe essere inviato in Lega, il patron rossonero è impegnato nelle operazioni di mercato: «Oggi incontrerò a Milano il mio allenatore Giorgio Gorgone. Ho una lista di calciatori e vediamo meglio come muoverci già a partire dalla prossima settimana». Meglio esser chiari: va bene essere ambiziosi, ma è sempre meglio volare bassi e sapere che, anche la prossima stagione, ci saranno almeno 7-8 squadre del girone che spenderanno dai 2,5 ai 4 milioni. Slitta a venerdì l’incontro con il procuratore di Giorgio Tumbarello: «Ci ho già parlato al telefono e sono convinto che il mediano siciliano alla fine resterà con noi anche nella prossima stagione». Per la punta «da doppia cifra» i tempi sono maturi: «Credo che a metà della prossima settimana scioglierò le riserve sull’attaccante da affiancare a Ravasio e Yeboah (per la punta la società dovrà parlare con il ds del Verona, Sean Sogliano, ex calciatore della Lucchese in B)».


 

Primo piano
Il caso

Livorno, l’evaso dal carcere ripreso alla stazione di Roma Tiburtina