Il Tirreno

Lucca

Bama cede in casa al Sansepolcro

Il Bama Altopascio impegnato in una fase difensiva della partita: la nuova sconfitta interna determina una difficile situazione di classifica con la squadra che deve pensare alla salvezza
Il Bama Altopascio impegnato in una fase difensiva della partita: la nuova sconfitta interna determina una difficile situazione di classifica con la squadra che deve pensare alla salvezza

Ormai la squadra di Traversi pensa solo alla corsa salvezza

29 gennaio 2024
2 MINUTI DI LETTURA





ALTOPASCIO. Un Bama bloccato dalle proprie percentuali al tiro cede in casa a Sansepolcro e mette già la testa alla seconda fase e alla corsa salvezza. In una serata in cui i ragazzi di coach Traversi avevano voglia di reagire alla brutta prestazione di Bottegone della scorsa settimana, la squadra mette in campo una buona prestazione difensiva contro una squadra zeppa di professionisti che nel mercato invernale si è rinforzata con l’arrivo di Cipriani. Gli ospiti infatti non hanno nemmeno dovuto faticare più di tanto per bloccare l’attacco altopascese che aldilà di due triple iniziali di Covino e altre tre triple consecutive di Barbarosa nel secondo quarto, che hanno permesso di ricucire dal 22-33 fino al 31-33, hanno sparato a salve per tutta la sera, con la miseria di 21 punti messi a segno negli ultimi 20 minuti. Dopo il 31-36 dell’intervallo, la mossa decisiva di coach Mameli è stata quella di stringere la marcatura su Barbarosa, fino a quel punto il più pericoloso con 16 punti all’attivo. Annullato lui, è crollato improvvisamente tutto il sistema offensivo del Bama che comunque si è aggrappato alla difesa per rimanere in partita almeno fino a 5 minuti dalla fine, quando sul 52-58 Baroncelli in solitaria ha sbagliato il canestro del potenziale -4 che avrebbe riaperto definitivamente l’incontro. Da quell’azione è venuto fuori un contropiede per gli ospiti e poi una palla persa sul possesso successivo che di fatto hanno indirizzato l’incontro verso gli ospiti. Ora il Bama ha ancora due partite – del tutto ininfluenti – per concludere la prima fase, poi per la squadra inizieranno le gare cruciali per giocarsi la salvezza.

Primo piano
La storia

«Aiuto, sto per partorire in casa»: la paura e il lieto fine grazie alla corsa dei volontari di Livorno

di Stefano Taglione
Le nostre iniziative