Il Tirreno

Lucca

Meteo

Lucca imbiancata dalla neve tonda: ecco cos’è e le differenze con la grandine


	Un velo bianco ha coperto Lucca e i paesi limitrofi
Un velo bianco ha coperto Lucca e i paesi limitrofi

Chicchi bianchi hanno lasciato un velo a terra sia in città che nei paesi limitrofi

24 febbraio 2024
1 MINUTI DI LETTURA





LUCCA. Nel pomeriggio di sabato 24 febbraio Lucca e i paesi limitrofi sono stati imbiancati da un leggero velo. Non è grandine, e neppure neve. Si tratta di graupeln, ovvero dei chicchi bianchi che cadono dal cielo solo in presenza di precise condizioni atmosferiche. 

La spiegazione

Il graupeln o neve tonda è una precipitazione solida costituita da granelli di ghiaccio bianchi e opachi, con un diametro compreso tra 2 e 5 mm, che hanno forma sferica o conica e sono facilmente comprimibili. Quando cadono al suolo rimbalzano un poco e si sbriciolano facilmente. Non è difficile scambiare il graupeln con la grandine, dato che molto spesso è associato a sistemi temporaleschi e temperature al suolo generalmente superiori agli 0°C, con valori mediamente attorno ai 6/9°C. Al contrario della grandine, seppur da una prima vista simile, la neve tonda presenta caratteristiche differenti: il graupeln ha una colorazione bianco opaco, al contrario della grandine che invece si presenta bianca e lucida. Altra differenza della neve tonda è che risulta comprimibile, malleabile e tende a sbriciolarsi tra le dita, al contrario della grandine che ha una composizione più solida.

Primo piano
La tragedia sul campo da calcio

Morte di Mattia Giani, l'inchiesta: tutti i punti da chiarire su cui sta indagando la procura

di Matteo Leoni
Sportello legale