Il Tirreno

Lucca

Sos sicurezza

Lucca: forzano l’auto, trovano le chiavi e vanno a svaligiare l’abitazione

di Luca Tronchetti
Lucca: forzano l’auto, trovano le chiavi e vanno a svaligiare l’abitazione<br type="_moz" />

Singolare furto da alcune migliaia di euro

27 dicembre 2023
2 MINUTI DI LETTURA





LUCCA. Vanno al ristorante la vigilia di Natale e mentre stanno pranzando i soliti ignoti forzano la loro auto parcheggiata nelle vicinanze del locale. All’interno i ladri trovano delle chiavi, che presumono essere dell’abitazione del proprietario della vettura, e il libretto di circolazione dove ci sono i dati di nascita e l’indirizzo di residenza del possessore della berlina. Così i malfattori – sapendo che la famiglia sta tranquillamente mangiando nel locale – si precipitano in via del Tiro a Segno a S. Anna e senza colpo ferire aprono al porta di casa e compiono il furto senza commettere alcuna effrazione. Nel giro di mezz’ora mettono a soqquadro l’appartamento: svuotano i cassetti, aprono gli armadi e cercano, inutilmente, la cassetta di sicurezza. Alla fine si allontanano senza denaro dovendosi accontentare di qualche monile (braccialetti, orecchini, spille) del valore di alcune migliaia di euro. Furto denunciato ai carabinieri di S. Concordio. Un furto decisamente singolare che non si verificava con le stesse modalità da un paio d’anni.

Colpi a S. Lorenzo

Ladri in azione in questo periodo natalizio anche a San Lorenzo a Vaccoli. In via del Bozzone i malviventi, dopo aver tagliato la rete di recinzione di proprietari confinanti, hanno tentato senza successo di penetrare all’interno delle due villette. Sono riusciti a entrare nella casa di un pensionato quando l’anziano, con la moglie, era fuori in visita ai parenti. I malfattori hanno approfittato di una finestra lasciata socchiusa per poter entrare a piano terra e impossessarsi di oggetti di grande valore affettivo per il pensionato. Maldestro tentativo dei ladri, che cercavano di entrare nella villa di un professionista, messi in fuga da un paio di colpi di pistola, regolarmente denunciata, esplosi dal padrone di casa.

Vademecum antifurto

Al di là dell’installazione di porte e finestre blindate, vetri antisfondamento e un sistema di antifurto, per assenze di qualche ora meglio chiudere tapparelle e persiane anche di pertinenze connesse alla casa (garage, cantine) e mettere in funzione un dispositivo che, ad intervalli di tempo, accenda le luci, la radio, la tv. Evitare poi di lasciare in auto chiavi di casa e documenti di residenza che possono agevolare l’azione della criminalità. l

L.T.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


 

Primo piano
Le sabbie mobili dei cantieri

Quante opere pubbliche stritolate fra burocrazia e soldi che mancano: i casi in Toscana, i tempi e i progetti

di Barbara Antoni