Il Tirreno

Livorno

Il colpo

Livorno, furto al bar del campo da rugby: ladri in fuga con gli spiccioli

di Claudia Guarino
Livorno, furto al bar del campo da rugby: ladri in fuga con gli spiccioli

Ladri in azione in via Russo

11 febbraio 2024
2 MINUTI DI LETTURA





Livorno Hanno spaccato una finestra poi, una volta dentro, si sono aggirati nel bar fino a che è scattato l’allarme e sono fuggiti con spiccioli e qualche confezione di Estathe. È successo tutto nella notte tra sabato 10 e domenica 11 febbraio al campo da rugby gestito dai Pirati, in via Russo 15. Intorno alle 2,30, cioè, due persone – un uomo e una donna – hanno scavalcato la recinzione esterna per poi raggiungere la struttura adibita a bar. Hanno rotto una delle finestre e, così facendo, sono entrati nel locale dove è scattato l’allarme.

I due hanno fatto in tempo a prendere alcuni spiccioli dalla cassa e ad afferrare alcuni bricchi di Estathe prima di fuggire via. In zona è quindi arrivata sia la pattuglia della vigilanza privata sia quella delle forze dell’ordine.

Le telecamere di videosorveglianza del bar, peraltro, hanno ripreso tutta la scena. Nello specifico si vedono due persone che, cappuccio in testa e volto coperto, si aggirano per il bar alla ricerca di qualcosa da rubare.

«Quello è un piccolo bar – fanno sapere dai Pirati – e non c’è niente di valore da poter rubare. Il problema è che è la quarta volta che succede. Era già successo, per esempio, il 6 di febbraio. Anche in quel caso la persona, che era una sola, era entrata sfondando la finestra e aveva preso delle bottiglie di alcolici per poi fuggire quando è partito il fumogeno».

Non è chiaro se fosse la stessa persona che è entrata nel bar nella notte tra sabato e ieri insieme a un complice ma il dubbio, ai gestori, è venuto. E adesso l’auspicio è che le forze dell’ordine, acquisiti i filmati delle videocamere di sorveglianza, riescano con le indagini a capire chi sono gli autori dei furti. Anche perché se è vero che la refurtiva è stata di scarso valore è anche vero che ogni volta c’è chi per entrare spacca un vetro che deve poi essere riparato. E chiaramente questa riparazione ha un costo. l

Cla. Gua.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
 

Primo piano
Il caso

Pisa, neonato portato via dall'ospedale Santa Chiara: il padre rintracciato a Calci ma il bimbo non si trova

di Andreas Quirici e Martina Trivigno
Le nostre iniziative