Il Tirreno

Nei cieli

Forti turbolenze sul volo Londra-Singapore: un morto e diversi feriti. Cosa è successo: le ipotesi – Video


	L’aereo arrivato a Bangkok e a sinistra l'interno
L’aereo arrivato a Bangkok e a sinistra l'interno

Sul volo viaggiavano 211 passeggeri e 18 membri dell’equipaggio: costretto ad atterrare all’aeroporto di Bangkok

21 maggio 2024
2 MINUTI DI LETTURA





BANGKOK (THAILANDIA). Una forte turbolenza ha provocato la morte di una persona e diversi feriti a bordo del volo SQ321 della Singapore Airlines, partito dall’aeroporto londinese di Heathrow e diretto nel Paese asiatico.

La vittima

L’aereo ha subito un forte e improvviso sbalzo di quota, a causa di una grave turbolenza, e un passeggero inglese di 73 anni ha perso la vita per i traumi riportati.

Cosa è successo

A causa dell’incidente l’aereo, un Boeing 777-300ER, è stato costretto ad atterrare all’aeroporto Suvarnabhumi di Bangkok dove è atterrato alle 15,45, ora locale, di martedì 21 maggio, ha riferito la compagnia sulla sua pagina Facebook. Stando ai dati tracciamento forniti da FlightRadar24 e analizzati dall'Associated Press, l'aereo stava viaggiando a un'altitudine di 11mila e 300 metri, poi nell'arco di tre minuti è sceso a 9mila e 400 metri. A questa quota è rimasto per circa 10 minuti prima di scendere rapidamente e successivamente atterrare a Bangkok. L'incidente è avvenuto quando l'aereo stava sorvolando il Mare delle Andamane e si stava avvicinando alla Birmania. Le squadre di soccorso dell'ospedale Samitivej Srinakarin, a circa 20 chilometri di distanza dall'aeroporto di Suvarnabhumi, erano sul posto per trasferire i passeggeri feriti fuori dalla pista per le cure. 

La nota della compagnia

Sul volo viaggiavano 211 passeggeri e 18 membri dell’equipaggio, ha spiegato sempre la compagnia in una nota. «La Singapore Airlines porge le sue più sentite condoglianze alla famiglia del deceduto», si legge.

Primo piano
Elezioni

Ballottaggi in Toscana, si vota in 18 città: seggi aperti oggi e domani. Le 4 sfide ad alta tensione

di Mario Neri