Il Tirreno

Grosseto

Calcio

Stangata per Roberto Malotti. Il mister squalificato per 7 turni

di Paolo Franzò
Roberto Malotti allenatore del Grosseto (foto Agenzia Bf)
Roberto Malotti allenatore del Grosseto (foto Agenzia Bf)

Us Grosseto Sono costate care le proteste dopo la vittoria sul Livorno

15 maggio 2024
3 MINUTI DI LETTURA





GROSSETO. Stangata per il tecnico del Grosseto, Roberto Malotti, squalificato ieri dal giudice sportivo per ben sette partite, per le motivazioni riportate nel dispositivo: "Per avere protestato, al termine della gara, nei confronti dell’arbitro, al quale, dopo la notifica dell’espulsione, rivolgeva anche reiterate espressioni offensive, tentando di venire a contatto con il medesimo non riuscendovi solo per l’intervento dei propri dirigenti. Inoltre, al termine della gara, entrava indebitamente nello spogliatoio riservato alla terna arbitrale protestando per la direzione di gara e costringendo l’arbitro a richiedergli più volte (2) di allontanarsi".

Malotti quindi non siederà in panchina per la finale dei playoff con il Tau di domenica prossima. Multata anche la società biancorossa di 1400 euro per: "Avere propri sostenitori introdotto ed utilizzato materiale pirotecnico (10 fumogeni e 2 bombe carta) nel settore loro riservato". A tutto questo, si aggiunge la giornata di squalifica per Prati, espulso nel finale di partita per un brutto fallo. Malgrado insomma stavolta il risultato del campo abbia sorriso al Grifone, quando l’avversario è il Livorno, un finale tranquillo non c’è mai.

Tornando alle questioni di campo invece, da ieri abbiamo l’orario ufficiale della finale con il Tau che come è noto si giocherà domenica prossima, ancora al Carlo Zecchini, con fischio d’inizio alle 20. 30. "Il Dipartimento Interregionale della Lega Nazionale Dilettanti - si legge nel comunicato di ieri della società biancorossa - ha ratificato l’accordo intercorso tra le due società per giocare l’atto finale della stagione sotto i riflettori. La partita dello stadio Carlo Zecchini avrà la formula dell’eliminazione diretta. In caso di parità al termine dei novanta minuti regolamentari verranno effettuati i tempi supplementari.

Se il pareggio dovesse persistere anche al 120’, sarà il Grosseto ad aggiudicarsi i playoff, in virtù del miglior piazzamento in classifica. La vendita dei biglietti per assistere alla finale del Grifone inizierà mercoledì 15 maggio 2024 (oggi, ndr) . I prezzi e le modalità saranno comunicati nelle prossime ore". Ma vincere i playoff, nel caso in cui il Grosseto dovesse riuscire a battere il Tau, squadra che per altro in stagione ha già sbancato lo Zecchini per due reti a zero a fine gennaio, quante possibilità darebbe al sodalizio di patron Lamioni di poter trovare un ripescaggio in Lega Pro per la prossima stagione? In realtà assai poche. È noto che al termine della stagione verrà stilata una graduatoria.

Chi vince i playoff guadagna un +0,25. Al momento, la graduatoria prende in considerazione più parametri. Il primo, quello della media punti che vede in testa il Siracusa che vanta una media punti 2,38.Poi c’è la Coppa Italia, col Gavorrano appena dietro ai siciliani e che in caso di vittoria nella finale col Trapani, guadagnerebbero un +0.25 che li porterebbe in testa. Poi c’è un premio per la classifica dei "Giovani D valore" che premia chi ha impiegato più under. Poi altri parametri e infine, per richiedere la possibilità di essere ripescati occorre infatti versare una cifra consistente (si parla di circa 300mila euro a fondo perduto ma che, in caso di ripescaggio, verrebbero utilizzati per la quota di iscrizione).

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Le ultime
L’indiscrezione

«Troppa frociaggine nei seminari»: la frase choc di Papa Francesco