Il Tirreno

Grosseto

Grifone Continua la “pareggite” S’allontana il sogno della Serie C

di Paolo Franzò
Grifone Continua la “pareggite” S’allontana il sogno della Serie C

Gli ospiti passano in vantaggio, poi i biancorossi riescono a mettere la freccia Ma nel finale il Ponsacco trova la rete che gela l’entusiasmo dei maremmani

29 marzo 2024
3 MINUTI DI LETTURA





GROSSETO. Un punto per uno che alla fine non serve a nessuna delle due squadre, in corsa in campionato per obiettivi diametralmente opposti. Quindicesimo pareggio stagionale per il Grosseto, tredicesimo per il Ponsacco e questa la dice lunga sul perché finisce 2-2, al termine di una gara brutta, nervosa, segnata da tanti errori. In casa Grosseto, Malotti cambia tanto: mette Cretella dietro e parte con un attaccante in meno del solito, per cercare maggiore equilibrio e di subire meno gol. Esperimento che non funzionerà, tanto che già alla mezzora il tecnico fiorentino dei maremmani tirerà fuori Rinaldini e Macchi, per mettere Romairone e Porcu e passare a quattro dietro. Il Ponsacco centra il sesto risultato utile di fila e non va neanche troppo lontano dal colpaccio finale. Si parte subito con un brivido in area del Grosseto dopo appena due minuti. Al 12' Panattoni si divora di testa la palla del vantaggio ospite. Non passa neanche un minuto e così come fu all'andata, sempre Panattoni stavolta punisce il terzo errore di fila di un’imbarazzante difesa grossetana e porta avanti i suoi. Ti aspetti una reazione veemente dei padroni di casa che giocano conoscendo i risultati delle avversarie che hanno giocato nel primo pomeriggio e invece non accade praticamente nulla. Grosseto spento, nel gioco e nel cuore e neppure il cambio della mezzora sembra rivitalizzare i maremmani, con le squadre che vanno al riposo così, col Ponsacco avanti 1-0, senza neppure faticare troppo. Al rientro in campo, c'è subito Nocciolini al posto di Davì nel Grosseto che attacca quasi con un 4-2-4 a testa bassa. Dopo tre minuti, Saio si divora clamorosamente la palla del possibile pareggio. Poi Marzierli e Nocciolini di testa vanno entrambi vicino ai legni della porta difesa da Fontanelli. Al 25’ una clamorosa ingenuità di Fischer che tocca la palla in area con la mano regala ai biancorossi il rigore che Cretella mette dentro per il pari. Il Ponsacco non ci sta e due minuti più tardi Brondi di testa grazia letteralmente Raffaelli, spedendo a lato di poco il perfetto cross di Milli. Ora le occasioni fioccano e Nocciolini va di nuovo vicino al gol. Che arriva alla mezzora con Romairone che di prepotenza risolve una azione confusa in area ospite e con l’aiuto del palo trova il vantaggio per il Grifone. Finita? Manco per sogno. Nieri, subentrato nella ripresa, va subito vicino al nuovo pareggio, imitato poco dopo da Innocenti. Al 46’ Nocciolini potrebbe chiuderla, ma il suo pallonetto termina alto. Così, al terzo dei cinque di recupero, su uno spiovente da sinistra in area del Grosseto, con tutta la difesa schierata, sbuca il destro di Nieri che fa 2-2, con Bardini che un minuto dopo mette alta la palla del possibile colpaccio. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Vespa World Days
Il bilancio

Vespa World Days, a Pontedera edizione da record: i numeri. Nel 2025 appuntamento in Spagna