Il Tirreno

Grosseto

Il FolGav mette la “quinta”

L’esultanza dopo il vantaggio (foto UsFG)
L’esultanza dopo il vantaggio (foto UsFG)

Blitz a San Giovanni Valdarno: un gol per tempo e i biancorossoblù restano al comando. Apre Souare in tuffo, blinda il risultato Ampollini che segna un’altra rete pesantissima

25 marzo 2024
3 MINUTI DI LETTURA





SAN GIOVANNI VALDARNO. Prosegue a suon di gol e vittorie la marcia del Follonica Gavorrano, che espugna il mai semplice campo del “Virgilio Fedini” di San Giovanni Valdarno e resta in vetta, rintuzzando gli attacchi della Pianese, che supera a valanga il Montevarchi, e del Livorno, che nonostante il successo di sabato pomeriggio sul San Donato Tavarnelle, resta a cinque lunghezze dai minerari. Sei invece le lunghezze di vantaggio sul Grosseto. Un gol per tempo e una sontuosa mole di gioco hanno permesso alla formazione di Marco Masi di conquistare il quinto successo consecutivo (sesto, se ci mettiamo anche quello della semifinale di Coppa Italia contro la Varesina) che certifica ancora una volta il fatto che adesso è proprio il FolGav la favorita numero uno per la conquista della promozione.

La gara contro la Sangiovannese dell’ex Athos Rigucci però non è stata semplice, e non era assolutamente scontata. Un po’ come accaduto nel match in casa contro il Livorno, per i biancorossoblù è stato l’approccio alla gara a rendere le cose meno complicate. Dierna e compagni hanno reagito subito alla buona partenza della formazione valdarnese, che aveva collezionato ben tre calci d’angolo in serie nei primissimi minuti, e hanno avuto il merito di sbloccare il risultato nei primissimi minuti.

Pronti via infatti sono i padroni di casa a far pressione e cercare di fare densità a centrocampo, ma la prima opportunità in zona gol è per il FolGav e si presenta al 2’: Regoli prova a impensierire Timperanza con un diagonale non irresistibile su cui il portiere biancoblù ha vita facile. Al 6’ è invece Nardella a impegnare l’estremo difensore della Sangiovannese, che risponde prontamente deviando in corner. È il preludio al vantaggio ospite, che arriva un minuto dopo: ancora su azione d’angolo, è efficace lo schema di Masi, con Lo Sicco che calcia per Pignat, che fa da sponda all’accorrente Souare che in tuffo fa secco Timperanza. Forte dell’1-0, il FolGav non ha alcun interesse a forzare i tempi e la Sangiovannese fa fatica a riorganizzare le idee per tentare di rimettere in piedi il risultato. Il primo squillo degno di nota dei padroni di casa arriva al 39’: Benucci, dopo uno scambio con l’ex grossetano Rotondo, calcia in porta dalla lunga distanza trovando la presa a terra di Filippis. Il primo tempo racconta poco altro.

La ripresa, come accaduto nei primi 45’, si apre con il FolGav in avanti. Non c’è neanche il tempo di avviare il cronometro, che arriva il raddoppio ospite: tutto nasce ancora una volta da un calcio d’angolo di Regoli ribattuto dalla difesa di casa: la palla finisce ad Ampollini che si conferma bomber di riserva e, come contro il Livorno, trova il gol con una perfetta incornata su cui Timperanza non può nulla. La gara è decisamente in discesa per il FolGav che amministra il vantaggio e concede pochissimo. La Sangiovannese si getta in avanti con cuore e generosità, ma avere a che fare con la miglior difesa del campionato non è semplice e gli spazi per riaprire la contesa sono ridotti al minimo. Il FolGav si prende tre punti e mantiene il primato, con una lunghezza di vantaggio sulla Pianese a sei turni dal termine.


 

Primo piano
La tragedia

Tamponamento sulla A22, muore camionista di Pisa di 25 anni: lascia una bambina piccola