Il Tirreno

Grosseto

castel del piano 

Amiata beffata dal clima San Silvestro senza neve Gli impianti restano chiusi

31 dicembre 2021
2 MINUTI DI LETTURA





castel del piano. Non bastavano le incertezze legate al Covid e i timori di ripercussioni sulle presenze per l’introduzione dell’assicurazione obbligatoria a partire dal 1° gennaio.

A fare tabula rasa per la stagione sciistica sull’Amiata ci ha pensato il maltempo. Pioggia e temperature in aumento hanno distrutto quanto di buono il cielo aveva regalato il 9 dicembre: abbondanti nevicate che avevano fatto ben sperare e che avevano persino anticipato l’apertura degli impianti.

Nei giorni scorsi l’acqua ha cominciato a sciogliere la neve. E il rialzo delle temperature ha finito il lavoro.

«Dobbiamo comunicare che non ci sono più le condizioni per tenere aperti impianti e piste del versante grossetano dell’Amiata», ha annunciato il 28 dicembre la società Isa Impianti. «Purtroppo le previsioni, almeno quelle sul breve termine, non indicano né precipitazioni nevose né temperature idonee alla produzione di neve artificiale».

Unica consolazione, se le previsioni di bel tempo e temperatura mite sono rispettate, Isa Impianti si è posta l’obiettivo di aprire la seggiovia Macinaie oggi e domani per tutti coloro che, senza sci, vorranno comunque godersi un bella giornata sulla montagna. A ieri sera, però, non c’era ancora conferma dell’apertura.

Al momento resta aperta solo la seggiovia Cantore nel tratto Vetta, a disposizione della scuola di sci.

Ad ogni modo, gli invasi sono pieni di acqua e il personale è pronto. Manca solo il freddo per poter aprire di nuovo e, finalmente, tornare a sciare. Come accennato, da domani, 1° gennaio 2022, è obbligatoria l’assicurazione che può essere fatta a momento dell’acquisto dello skipass al costo di 5 euro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Primo piano
La tragedia

Infermiera trovata morta in casa a Firenze: sospetto omicidio. Chi è la vittima

di Matteo Leoni