Il Tirreno

Empoli

Basket a Castelfiorentino

L’Abc vince sulla sirena col Campus Piemonte


	Andrea Scali al tiro per l'Abc Solettificio Manetti
Andrea Scali al tiro per l'Abc Solettificio Manetti

Andrea Scali regala due punti importantissimi in chiave salvezza ai gialloblù

24 marzo 2024
4 MINUTI DI LETTURA





CASTELFIORENTINO. E’ il buzzer beater di Andrea Scali, sulla sirena, a regalare due punti  di platino all’Abc Solettificio Manetti. Nell’ultimo possesso, sul 64-64, il n.11 gialloblu riceve un pallone che scotta e da tre punti scrive la sentenza più dolce: 67-64. L’Abc Solettificio Manetti spedisce a -4 il Campus Piemonte Basketball, una delle dirette concorrenti per la salvezza, portando a casa una sfida delicatissima. Con capitan Belli costretto a letto causa influenza, i gialloblu ritrovano Pietro Cantini e, soprattutto, la solidità di un gruppo che, nonostante una partita difficile dal punto di vista offensivo, riesce a tenere i nervi saldi in difesa e a fare quadrato nei momenti più complicati di una partita in equilibrio per quaranta minuti.

«Abbiamo dimostrato ancora una volta che la forza di questo gruppo è la difesa – commenta a caldo coach Samuele Manetti -. Nelle giornate difficili in attacco, come lo è stata questa e come lo era stata la settimana scorsa ad Oleggio, siamo riusciti a restare compatti in fase difensiva, e lo dimostrano i 64 punti concessi. Anche stasera abbiamo costruito buoni tiri, sebbene le conclusioni non ci abbiano favorito, ma ciò che più conta è continuare ad avere questo atteggiamento in difesa. Una vittoria fondamentale, che i ragazzi si meritano. E adesso testa a mercoledì, perché sarà un’altra battaglia».

Delli Carri dalla media distanza inaugura la sfida, seguito dal gioco a due tra Nepi e Scali che vale il 4-0. Il primo canestro piemontese arriva a firma Camara dall’arco ma Nepi risponde puntuale con quattro punti in rapida successione che permettono all’Abc di tenere saldo il controllo: 8-3 dopo sei giri di cronometro. Erhaghewu tiene i suoi incollati mentre la rimonta ospite si concretizza con Rinaldin che dalla lunetta infila il primo vantaggio per il Campus sul 10-11, che diventa 14-15 alla prima sirena.

Rientrano meglio i ragazzi di Jacomuzzi che, spinti da Mobio e Lomtadze, toccando il 14-21 approfittando di un’Abc che, oltre alla via del canestro, fatica anche a trovare incisività in difesa. A ristabilire l’equilibrio sale in cattedra Scali, che prima sblocca i suoi dalla lunga distanza e poi va a prendersi un’azione da tre punti che scrive 20-21 al 14′. Di Pucci il nuovo il +1 gialloblu, mentre Corbinelli e Zaiets tengono salda l’inerzia dalla lunetta per poi lasciare spazio alla tripla di Nepi che prova a dare il via alla fuga castellana: 30-23 con 2’30” all’intervallo. Gli ospiti, però, si aggrappano alla fisicità di Lomtadze, che sotto canestro fa valere i propri centimetri, finché la tripla di Caporaso a fil di sirena manda tutti negli spogliatoi sul 33-32.

Si riparte con Camara che impatta dalla linea della carità, preludio a diversi minuti in cui le squadre si alternano al comando. Sul tentativo di allungo piemontese a firma Lomtadze, che scrive 39-43, coach Manetti ferma il gioco e al rientro l’assist coast to coast di Corbinelli scova Nannipieri per il 42-43. Una magia di Nepi ristabilisce la parità a quota 45 al 28′ ma la penetrazione di Rinaldin vale il nuovo 45-47. E’ l’1/2 di Lazzeri dalla lunetta a scrivere 46-47 al terzo riposo.

Dopo due minuti di attacchi a vuoto da entrambe le parti, Mobio infila il canestro che inaugura il rettilineo finale, seguito da Lomtadze lasciato solo in mezzo all’area: 46-51. Nel momento più delicato, Pucci decide di prendere per mano i suoi con due azioni personali che interrompono il break piemontese e valgono il 50-51 al 34′. Mentre l’Abc stringe le maglie in difesa, la penetrazione di Nepi ristabilisce il +1 castellano (54-53), ma Matteo Rinaldin, l’uomo della provvidenza del Campus, mette a segno sei punti consecutivi che provano ad indirizzare la sfida: 54-59 al 36′. Scali, servito da Corbinelli, batte un colpo per l’Abc, seguito dalla tripla di Pucci che impatta a quota 59. Nell’azione successiva Corbinelli decide di imitarlo: 62-59 con 120 secondi sul cronometro. Ma ancora è lunghissima, tanto che gli ospiti riescono ad impattare per ben due volte fino al 64-64 con una manciata di secondi sul cronometro. Si arriva così all’ultimo possesso, alla sirena che sta per scrivere la fine e ad un immenso Andrea Scali che da tre punti si prende tutta la responsabilità di quel pallone che scotta. Il resto è un PalaBetti in delirio e una vittoria importante come l’aria.

ABC SOLETTIFICIO MANETTI – CAMPUS PIEMONTE BASKETBALL  67-64

Abc Solettificio Manetti: Rosi ne, Lazzeri 1, Corbinelli 4, Pucci 21, Viviani ne, Zaiets 2, Scali 15, Nepi 20, Cantini, Nannipieri 2, Delli Carri 2. All. Manetti. Ass. Calvani, Cantini.

Totali: 20/35 (57%) da due, 5/28 (18%) da tre, 12/20 (60%) ai liberi, 39 rimbalzi (37 dif, 2 off), 14 assist.

Campus Piemonte Basketball: Mobio 13, Feliciangeli 2, Erhaghewu 7, Dokic ne, Rinaldin 12, Petrushevski ne, Osarenkhoe, Caporaso 3, Camara 9, Lomtadze 18. All. Jacomuzzi. Ass. Gaudio.

Totali: 10/45 (44%) da due, 4/26 (15%) da tre, 12/16 (65%) ai liberi, 5 rimbalzi (39 dif, 11 off), 10 assist.

Parziali: 14-15, 33-32 (19-17), 46-47 (13-15), 67-64 (21-17)

Arbitri: Zanzarella di Rapolano Terme, Posarelli di Grosseto.

Le ultime
Pianeta scuola e università

Ferrari, Don Abbondio e colesterolo: cosa c’è nel test di Medicina e quando usciranno i risultati