Il Tirreno

Empoli

Viabilità

Fi-Pi-Li, lavori al viadotto di Ponzano: ecco i cantieri notturni

di Danilo Renzullo
Fi-Pi-Li, lavori al viadotto di Ponzano: ecco i cantieri notturni

Verso l’ipotesi di interventi nella fascia oraria tra le 22 e le 6

09 giugno 2024
3 MINUTI DI LETTURA





EMPOLI. L’interlocuzione è ancora in corso e per la decisione definitiva occorrerà attendere ancora qualche settimana. La certezza è che il cantiere per il risanamento del cavalcavia di Ponzano sulla Fi-Pi-Li, gravemente danneggiato oltre un anno fa da un camion che percorrendo la strada sottostante alla superstrada urtò e disintegrò una trave in cemento armato dell’infrastruttura, sarà inaugurato il prossimo mese e i lavori – per i quali è necessario chiudere una corsia in direzione Firenze – andranno avanti almeno fino alla fine di agosto.

L’indirizzo è quello di procedere ad un cantiere notturno – probabilmente nella fascia oraria tra le 22 e le 6 – per cercare di limitare al massimo i disagi alla viabilità che, nel cuore della stagione estiva, il restringimento della carreggiata inevitabilmente causerà.

Le modalità di svolgimento del cantiere saranno decise nelle prossime settimane, ma un primo scenario di quello che potrà essere il cantiere estivo è arrivato venerdì scorso quando si è riunito il comitato operativo viabilità coordinato dalla Prefettura di Firenze per decidere le modalità di svolgimento degli interventi sul viadotto di Scandicci (dove da domani sarà inaugurato un cantiere della durata di 25 settimane, prima in direzione Firenze e poi in direzione mare, per lavori di sostituzione dei giunti longitudinali tra lo svincolo di Scandicci e lo svincolo con l’autostrada A1 che si svolgeranno in orario notturno dalle 21 alle 6).

Un vertice, a cui hanno partecipato tutti gli enti interessati e le forze dell’ordine, diventato l’occasione anche per iniziare a discutere del prossimo cantiere che interesserà la strada di grande comunicazione nel tratto tra Empoli centro ed Empoli est. L’unica certezza, per il momento, è che il cantiere per il risanamento del viadotto sarà inaugurato nel corso del mese di luglio e durerà circa due mesi. Le modalità di svolgimento dei lavori saranno decise nelle prossime settimane, ma l’ipotesi dei cantieri notturni sembra quasi scontata anche dopo le disposizioni del presidente della Regione Toscana Eugenio Giani che, nel periodo estivo, ha chiesto di effettuare i lavori sulla superstrada solo di notte «per ridurre al minimo i disagi alla circolazione».

Secondo una prima ipotesi, gli interventi dovrebbero svolgersi nella fascia oraria tra le 22 e le 6 interessando una sola corsia che, inevitabilmente, sarà chiusa.

L’intervento si rende necessario per risanare le “ferite” provocate il 15 maggio dello scorso anno da un camion che disintegrò una parte di una trave in cemento armato del cavalcavia e permettere anche la riapertura della strada sottostante, via di Ponzano, in parte chiusa da quasi tredici mesi.

I lavori saranno eseguiti sulla base del progetto di risanamento presentato alla Città metropolitana di Firenze, ente gestore della superstrada, dall’Avr, global service di gestione e manutenzione della Fi-Pi-Li, e saranno finanziati, per oltre 260mila euro, dalla compagnia assicurativa del camion che poco più di un anno fa danneggiò l’infrastruttura.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
 

Primo piano
Incidenti stradali

Prato, perde il controllo della moto e si schianta contro un albero: morto a 49 anni