Il Tirreno

Empoli

Politica

Primarie Pd, i premiati sono Schlein e Fossi: ribaltato l’esito del primo turno

di Pasquale Petrella
Emiliano Fossi ed Elly Schlein durante la campagna elettorale
Emiliano Fossi ed Elly Schlein durante la campagna elettorale

Bonaccini vince solo a Gambassi, Cerreto e Castello

27 febbraio 2023
3 MINUTI DI LETTURA





EMPOLI. Sono Elly Schlein ed Emiliano Fossi i nomi premiati dalle urne dell’Empolese Valdelsa. Nei quarantanove seggi organizzati nei vari Comuni dell’area si sono recati a votare 5957 elettori, quasi il 38% in meno rispetto alle primarie del 2019 quando gli elettori furono 9586, ma oltre il 500% in più rispetto al primo turno riservato ai soli tesserati quando negli undici comuni dell’Empolese Valdelsa hanno votato 1145 persone con 1131 voti validi, 6 schede bianche e 8 nulle.

In favore di Elly Schlein ieri si sono espressi il 53% degli elettori contro il 47% per Stefano Bonaccini. Qualche punto in più lo ha conquistato nella corsa alla segreteria regionale Emiliano Fossi che ha raccolto il 53,19% delle preferenze rispetto al 46,88 di Valentina Mercanti.

Un voto che ha completamente ribaltato quello del primo turno quando Bonaccini si era affermato con il 63,57%, venendo votato da 719 persone, al secondo posto era arrivata distaccata Elly Schlein con 352 voti, pari a 31,12%; terzo posto per Gianni Cuperlo con 51 voti pari al 4,51% e infine Paola De Micheli con 9 voti pari allo 0,8%. Quindi il voto dei tesserati al Pd aveva premiato Bonaccini ma quello di ieri che ha allargato la platea anche ai simpatizzanti ha ribaltato il risultato dando un margine di vantaggio sostanzioso alla Schlein. Lo scrutinio ha visto quest’ultima prevalere in quasi tutti i comuni a cominciare da Empoli per proseguire con Capraia e Limite, Certaldo, Fucecchio, Montaione, Montelupo, Montespertoli e Vinci. La bilancia è calata dalla parte di Bonaccini invece a Gambassi Terme, Cerreto e Castello.

Una tendenza quella dell’Empolese Valdelsa che sembra rappresentare quella vissuta a livello nazionale. E’ stato soprattutto nelle grandi città come Roma, Napoli, Milano che è nato il gap vincente per Elly Schlein. La conta dei voti è andata avanti per tutta la notte ma già ieri sera tardi i dati, seppur parziali, mostravano la vittoria piena di Elly Schlein che ha seguito lo scrutinio nel suo comitato di Roma dove si è recata subito dopo aver votato a Bologna.

Stefano Bonaccini ha attesto l’esito dello scrutinio nella sua abitazione a Campogalliano che, comunque dista a meno di mezz’ora di auto dalla sede del suo comitato elettorale.

Sulla scia di Schelin anceh Emiliano Fossi ha avuto il suo momento di gloria nell’Empolese Valdelsa raccogliendo anche qualcosa in più in percentuale rispetto alla Schlein e distanziando ancora di più la sua sfidante Valentina Mercanti.

Anche per Fossi e Mercanti comunque l’attesa non è stata lunga. Ieri sera poco dopo le 22,30 il portavoce della mozione Schlein, Marco Furfaro ha annunciato che in Toscana ha vinto Emiliano Fossi. Un annuncio che è arrivato in un orario canonico visto che il bacino del voto era più ristretto rispetto a quello nazionale.

 

Primo piano
Maltempo

Meteo in Toscana, neve record fino in collina e 25 aprile col cappotto: le previsioni. Valanghe: scatta l’allerta

di Tommaso Silvi