SCEGLI L'EDIZIONE
T+
CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI
I conti
La Regione rivuole i soldi dai fornitori biomedicali privati

di Alessandro Formichella

Applicato il “payback” per ripianare il buco 2015-2018. I privati hanno un mese di tempo per pagare secondo i dettami del decreto Aiuti bis. Ma le casse sono vuote

24 novembre 2022


Una nuova tegola per alcune aziende toscane: da qualche giorno a chi produce di dispositivi biomedicali ed è fornitore delle aziende sanitarie, sono arrivate le lettere di richiesta di payback, in certi casi anche per decine di migliaia di euro. Le imprese coinvolte dovrebbero compartecipare a ripianare i 2,2 miliardi di euro di sforamento della spesa sanitaria per gli anni 2015-2018.


Primo piano

L’intervista
Sos influenza “australiana”: ecco perché i sintomi sono così forti. I consigli del primario
di Marco Sabia


Gruppo SAE (SAPERE AUDE EDITORI) S.p.A, Viale Vittorio Alfieri n.9 - 57124 Livorno - P.I. 01954630495

I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.