Il Tirreno

Versilia

musica 

È uscito il nuovo singolo di Guzzi

G.N.
È uscito il nuovo singolo di Guzzi

28 aprile 2021
2 MINUTI DI LETTURA





Viareggio. La definisce una canzone «più intima e ragionata», perché rispetto alle precedenti è stata scritta e messa in musica «meno di getto». Ti vedo di lontano è il quinto singolo di Guzzi, Alessandro Domenici all’anagrafe, uscito il 23 aprile e ascoltabile su Spotify, Youtube ed in rotazione su Radio Nostalgia. «È un brano autobiografico, il racconto di uno spaccato di vita passata. Ma stavolta niente riferimenti alla pandemia, ho già dato...», scherza Guzzi, 30enne versiliese, il cui esordio risale al dicembre 2019 con “Lampioni”, seguito poi da “24 ore”, uscito un anno fa, di questi tempi, “Domenica”, pubblicato a luglio e poi “La notte porta consiglio”, il brano «che ha riscosso più successo», riconosce Domenici, merito (anche) della partecipazione al concorso “Area Sanremo” dove è approdato tra i finalisti. «Questo è un brano sincero, la conseguenza di una profonda riflessione», precisa Guzzi.

Lo sguardo – si intuisce facilmente dal titolo – è rivolto a ciò che è stato, a momenti, persone o tutt’e due, di un’intensità tale da suscitare reazioni in attimi che sembrano durare un tempo infinito. Come i precedenti quattro, anche questo brano è stato inciso nello studio di registrazione Media Wave di Marina di Massa, naturale prosecuzione della collaborazione con il produttore artistico Mirko Mangano.

Domenici si gode «il feedback positivo» generato da “Ti vedo da lontano”, senza l’ossessione dei numeri, perché «alla fine quelli contano relativamente: l’importante è lasciare qualcosa a chi ascolta le mie canzoni». L’idea di un album è presente nei pensieri di Guzzi, «ma aspettiamo a fare previsioni». L’intenzione c’è, il materiale per realizzarlo, pure. Come la voglia di tornare ad esibirsi dal vivo. L’ultima volta per il cantante versiliese è stata «più di un anno fa, a Carrara». Di fatto, non è mai riuscito a proporre live i suoi brani, ad eccezione del primo. «Non vedo l’ora, spero che ci sia la possibilità di farlo il prima possibile». —

G.N.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Primo piano
La stagione in arrivo

Toscana, l'estate del turismo parte col vento in poppa ma pesano i capricci del meteo

di Barbara Antoni