Il Tirreno

Iran: Stoccolma, 'utilizza bande criminali svedesi per azioni contro la sicurezza'

30 maggio 2024
2 MINUTI DI LETTURA





Stoccolma, 30 mag. (Adnkronos) - L'Iran sta utilizzando bande criminali svedesi come 'intermediarie' per azioni di minaccia alla sicurezza nel Paese. L'accusa è arrivata da Daniel Stenling, capo del controspionaggio del servizio di sicurezza svedese Sapo, in una conferenza stampa indetta dopo che stamattina il Mossad ha rivelato che Teheran sta utilizzando le reti della criminalità organizzata svedese per attaccare obiettivi israeliani in Europa. L'Iran conduce da diversi anni "attività pericolose per la sicurezza dentro e contro la Svezia", ha aggiunto in un comunicato la Sapo, secondo cui Teheran sta prendendo di mira i nemici del regime, compresi obiettivi israeliani ed ebrei e figure dell'opposizione iraniana. "L’Iran ha già utilizzato la violenza in altri Paesi europei con l’obiettivo di mettere a tacere le voci critiche e le minacce percepite al proprio regime - afferma la Sapo - Per portare avanti queste attività, che mettono a rischio la sicurezza, il regime iraniano in alcune occasioni si è avvalso di reti criminali". Stamattina - scrive il Times of Israel - il Mossad ha denunciato che l’Iran sta usando bande svedesi per attaccare siti israeliani ed ebraici, inclusa l’ambasciata israeliana a Stoccolma. "La polizia può confermare che ciò accade anche in Svezia - ​​si legge nel comunicato - In Svezia, negli ultimi anni, la polizia si è occupata di diversi casi concreti in cui sono stati sventati piani di omicidio legati ai servizi iraniani e dove le reti criminali sono state utilizzate come proxy. La Svezia non deve essere una piattaforma per le attività dell'Iran o di altri Stati che minacciano la sicurezza ".
Primo piano
Elezioni

Ballottaggi in Toscana, si vota in 18 città: seggi aperti oggi e domani. Le 4 sfide ad alta tensione

di Mario Neri