Il Tirreno

Camorra: Gasparri, 'De Luca incapace e prepotente, don Patriciello impegnato per legalità'

11 maggio 2024
1 MINUTI DI LETTURA





Roma, 11 mag. (Adnkronos) - "É vergognoso l’atteggiamento del presidente della Regione Campania, De Luca, che offende don Patriciello con toni spregevoli. De Luca dovrebbe chiedere scusa ai campani e agli italiani per la sua omessa tutela della tanta gente onesta di Caivano e di altri luoghi della Campania. De Luca non ha fatto nulla. Ha consentito che le case popolari fossero occupate e non si avesse nemmeno un elenco dei loro abitanti. De Luca è un incapace e un prepotente. De Luca ha fruito di un clima di impunità di cui conosciamo le origini ed i protagonisti. De Luca chieda scusa a don Patriciello, protagonista di un impegno per la legalità". Lo afferma Maurizio Gasparri, capogruppo di Forza Italia al Senato. "A De - aggiunge - Luca brucia che don Patriciello dia atto al governo di centrodestra di aver fatto per Caivano quello che lui non ha saputo fare. De Luca ha lasciato crescere la camorra. Il Governo di centrodestra la sta combattendo e sta lavorando per le scuole, lo sport ed i diritti dei cittadini di Caivano e di tutta Italia. De Luca è una vergogna per la Campania e per l'Italia. Don Patriciello è un eroe ed il Governo di centrodestra una salvaguardia. C’é chi ha fatto prosperare la camorra e chi la combatte”.
Primo piano
La sfida dell’energia

Geotermia in Toscana, la partita delle concessioni e degli extra profitti: oggi valgono 600 milioni all’anno

di Mario Neri
Cinema in Toscana