Il Tirreno

Def: Pd, 'aria fritta, governo a fari spenti con rischio manovra lacrime e sangue'

23 aprile 2024
2 MINUTI DI LETTURA





Roma, 23 apr (Adnkronos) - "La scelta del governo di presentare un Def vuoto è una evidente fuga dalle assunzioni di responsabilità. Ci saremmo aspettati numeri rilevanti su temi sociali e economici, non c'è nulla". Lo ha detto Francesco Boccia in una conferenza stampa del Pd sul Def cui hanno preso parte anche i senatori dem Daniele Manca, Beatrice Lorenzin, Antonio Nicita e Antonio Misiani. "Chiediamo chiarezza, tutti i numeri del Def dell'anno scorso sono stati smentiti dai fatti. Oggi non sappiamo se le misure, tutte annuali e che noi abbiamo contestato, le troveremo nella manovra", ha aggiunto il presidente dei senatori del Pd. "Siamo di fronte al primo vero fallimento di questo governo di destra, che rende il sistema fiscale inspiegabilmente vantaggioso per chi evade. Si lavora in senso opposto ai bisogni del Paese", ha spiegato Manca, capogruppo dem in commissione Bilancio. "Il quadro è molto preoccupante, la destra non ha la minima idea di cosa fare per affrontare i nodi sociali e economici, si occupa di potere -ha sottolineato il responsabile Economia del Pd, Misiani-. Il Def è una presa in giro, aria fritta. Il governo non vuole raccontare la verità agli italiani, ha scelto di tirare a campare fino alle europee. Il rischio è quello di un percorso difficile con una manovra lacrime e sangue". Boccia, tra le altre cose, ha denunciato "il rapporto tra Def e manovra: temiamo che dopo le elezioni europee inevitabilmente bisognerà mettere le mani sui conti del Paese. L'Italia ha deciso di camminare con questo Def a fari spenti".
Le ultime
La tragedia

Valtellina, chi sono i tre militari del soccorso alpino della Guardia di finanza morti in Val Masino