Il Tirreno

Calcio: tecnico Newcastle, 'Tonali ha sofferto, ha cercato aiuto, non aggiungiamo altro dolore'

29 marzo 2024
2 MINUTI DI LETTURA





Londra, 29 mar. (Adnkronos) - "Sandro fin dal primo giorno ha collaborato. È stato molto onesto con noi, con la società, con le autorità. Su quello che aveva fatto, quello che era successo. Quindi lo abbiamo supportato durante questo processo". Lo ha detto l'allenatore del Newcastle Eddie Howe parlando della situazione di Sandro Tonali, in conferenza stampa alla vigilia della partita di sabato contro il West Ham. Il centrocampista già sanzionato in Italia con una squalifica di 10 mesi, deve ora rispondere in Inghilterra di 50 puntate effettuate fra agosto e ottobre scorso. "Un aumento della squalifica? La risposta onesta è che non lo sappiamo. Spero sicuramente per il bene di Sandro che non ci siano ulteriori conseguenze. Ha sofferto in questo periodo. Ha cercato aiuto. È stato molto onesto. Ha ammesso di avere un problema. La cosa migliore per Sandro sarebbe riprendere la carriera, dopo aver subito la punizione e aver imparato tante lezioni. E' inutile dire che sarebbe un duro colpo (per il Newcastle United) se la squalifica fosse estesa. Non si può quantificare quanto ci è mancato in questa stagione. È stato frustrante oltre ogni immaginazione", ha aggiunto Howe. "Se la squalifica venisse prorogata sentiremmo ancora quel dolore, così come Sandro. Vuole giocare a calcio". La dipendenza dalle scommesse non si è fermata quando Sandro si è trasferito dall'Italia all'Inghilterra. “La malattia c’era e la gente dovrebbe vederla in questo modo. Non lanciamogli il libro e puniamolo ulteriormente. Andiamo invece alla radice del problema. Questo è un problema più grande per la società e non è solo un problema di Sandro”.
In evidenza
Nei cieli

Forti turbolenze sul volo Londra-Singapore: un morto e diversi feriti. Cosa è successo: le ipotesi – Video

Sport