Il Tirreno

Ungheria: Della Vedova, 'gravissimo silenzio di dieci mesi su Salis'

08 febbraio 2024
1 MINUTI DI LETTURA





Roma, 8 feb. Adnkronos) - "Ministro Tajani, lei ci sta dicendo che in oltre 10 mesi, avendo le informative dell’Ambasciata, in nessun colloquio con l’Ungheria è mai stato sollevato il tema di Salis. Se è così, è gravissimo”. Lo ha affermato Benedetto Della Vedova, deputato di Più Europa, nel corso del dibattito sull’informativa del ministro degli Esteri, Antonio Tajani, sul caso Ilaria Salis. “Sugli arresti domiciliari, è una decisione politica, non possiamo trincerarci dietro la logistica. Conosco l’Ambasciata e la cancelleria, se per ragioni umanitarie in modo temporaneo si vuole fare, si può fare: basta una stanza e un presidio di sicurezza. Vi chiedo quindi -ha concluso Della Vedova- di rendere accessibile la residenza per temporaneamente consentire a Ilaria Salis di chiedere i domiciliari”.
Primo piano
La testimonianza

Firenze, parla Maria: «Così la polizia mi ha fratturato il naso durante il corteo, colpita al volto senza motivo»

di Danilo Renzullo
Le nostre iniziative