Il Tirreno

**Pd: Lepri, 'cattolici democratici lo hanno fondato, ci siamo e ci saremo ma no forzature'**

31 gennaio 2024
2 MINUTI DI LETTURA





Roma, 31 gen. (Adnkronos) - "Noi nel Pd ci siamo e intendiamo restarci" ma "a testa alta e nel rispetto di quello che è un principio costitutivo di un partito plurale come il Pd, il rispetto della libertà di coscienza". Un principio che, dice all'Adnkronos Stefano Lepri esponente cattolico democratico del Pd, dopo "l'incomprensibile caso" della consigliera Anna Maria Bigon andava sottolineato. "Non possono esserci forzature" come quella. Lepri, i cattolici sono a disagio nel Pd? E' ancora casa vostra? "Noi nel Pd ci siamo e intendiamo restarci. Il Pd lo abbiamo fondato e il nostro contributo, quello dei cattolico democratici, c'è stato sin dall'inizio. Un contributo credo importante. Basta pensare al profilo del presidente Mattarella per rendere l'idea dell'apporto dei cattolico democratici al Pd e al Paese". Un contributo "non solo sui temi etici, sui quali ci siamo sempre impegnati per raggiungere sintesi alte, come la pdl Bazoli che sono contento il Pd abbia rimesso sul tavolo al Senato. Ma anche sulla politica estera, la cooperazione, l'economia, il welfare. Non voglio autocitarmi ma uno dei provvedimenti più importanti della scorsa legislatura è stato l'assegno unico su cui siamo stati impegnati in prima linea", sottolinea Lepri che della proposta è stato primo firmatario. Il 'caso Bigon' però ha provocato grande subbuglio.... "Noi nel Pd vogliamo restarci a testa alta e nel rispetto di quello che è un principio costitutivo del Pd, un partito che nasce plurale". Un pluralismo che il "caso incomprensibile" della consigliere Anna Maria Bigon destituita dal ruolo di vicesegretaria del Pd veronese per aver espresso una linea diversa dal partito, è stato percepito come sotto minaccia. "Il rispetto della libertà di coscienza è uno dei principi fondativi del Pd e abbiamo voluto sottolinearlo, visto quanto accaduto". C'è stato ascolto da parte dei vertici Pd? "Mi sembra che la questione sia stata percepita". La porrete quando verrà convocata una Direzione? "Lo abbiamo già fatto in questi giorni, la questione è stata già posta. Se sarà messa in discussione tra i temi della Direzione la ribadiremo".
Primo piano
L’inchiesta

Crollo all’Esselunga di Firenze, gli investigatori si concentrano sul “dente” della trave: cos’è e perché potrebbe aver ceduto – Video

di Matteo Leoni
Le nostre iniziative