Il Tirreno

Milano: chiusa indagine Park towers, gip 'Comune sbaglia su urbanistica' (2)

31 gennaio 2024
2 MINUTI DI LETTURA





Milano, 31 gen. (Adnkronos) - L'atto della procura di Milano, che prelude alla richiesta di processo, è stato notificato ad Andrea Bezziccheri, imprenditore e amministratore di Bluestone Crescenzago, all'architetto e progettista Sergio Francesco Maria Asti, ai funzionari e dirigenti di Palazzo Marino e dello Sportello unico edilizia, Carla Barone, Maurizio De Luca e Francesco Rosata, e anche all'imprenditore Roberto Verderio, rappresentante legale della Devero Costruzioni che ha eseguito i lavori delle due torri residenziali che fronteggiano il parco Lambro, una con un'altezza di oltre 80 metri e l'altra di quasi 60 e di un terzo stabile per un totale di 113 appartamenti. Per i pm Marina Petruzzella, Mauro Clerici e Paolo Filippini si tratta di "Un'operazione speculativa a favore dell'investitore privato" che non è qualificabile quale ristrutturazione edilizia in quanto consiste nella totale demolizione di due vecchi fabbricati ed è "un intervento - evidenzia il giudice Daniela Cardamone che ha confermato l'impianto della procura ma ha negato il sequestro - destinato a incidere sul carico urbanistico dell'intera zona interessata in ragione dell'elevato numero di abitanti in più che gli edifici ospiteranno e che, in quanto tale, richiedeva l'adozione di un piano attuativo". La zona è destinata a una trasformazione 'profonda' con più residenze in costruzione su un'area ampia che necessita di un'"oggettiva interconnessione urbanistica, funzionale e infrastrutturale" visto che sono in costruzione altri edifici, circa 600 alloggi in cui vivranno 1500-2000 nuovi abitanti. Il non avere tenuto conto che un "intervento di rilevante impatto urbanistico, che avrebbe richiesto una preliminare pianificazione, è stato assentito in maniera 'diretta'" è uno dei 'punti' critici di cui dovranno rispondere gli indagati.
Primo piano
Dopo il disastro

Crollo all’Esselunga di Firenze, il governo prepara nuove misure. Controlli nei cantieri edili: i dati choc

Le nostre iniziative