Il Tirreno

**Commesse Anas: gip, ‘da indagati grande spregiudicatezza, pericolo reiterazione reati**

29 dicembre 2023
1 MINUTI DI LETTURA





Roma, 29 dic. (Adnkronos) - ‘’Gli indagati hanno agito con grande spregiudicatezza. I fatti sono gravi ed attuale è il pericolo di reiterazione del reato. Le condotte sono avvenute in epoca recente, nell'estate/autunno del 2022 e si sono protratte fino ad aprile/maggio del 2023 (epoca a cui risalgono gli ultimi pagamenti alla Inver dei fittizi incarichi di consulenza)’’. E’ quanto scrive il gip di Roma Francesca Ciranna nell’ordinanza con cui ha disposto gli arresti domiciliari per Tommaso Verdini, figlio dell’ex parlamentare Denis, che risulta anche lui indagato, e altre quattro persone mentre per altre due è scattata la misura interdittiva della sospensione per un anno dal servizio. L’inchiesta, con le accuse di corruzione e turbativa d’asta, riguarda commesse Anas. “Nonostante le indagini in corso e le perquisizioni del luglio dello scorso anno – sottolinea il gip -, gli imprenditori ” coinvolti nell’indagine “hanno continuato a coltivare e sostenere il rapporto illecito con i Verdini e di conseguenza con i pubblici ufficiali confermati in Anas, limitandosi ad accorgimenti formali e documentali”.
Primo piano
L’emergenza

Talamone, è morta la balena che era rimasta incastrata in porto – Video

di Ivana Agostini