Il Tirreno

Palermo: nasce sportello Antiracket di Assoimpresa

23 dicembre 2023
2 MINUTI DI LETTURA





Palermo, 23 dic. (Adnkronos) - "No al pizzo". Nasce oggi lo Sportello Anti-Racket e Anti-Usura di Assoimpresa che si aggiunge ai servizi che l’associazione dedica alla tutela dei diritti della persona, al contrasto dei fenomeni criminali dell'estorsione e dell’usura, e di ogni forma di illegalità che possa condizionare il libero esercizio dell’attività di impresa. L'attività dello Sportello Anti-Racket e Anti-Usura di Assoimpresa è diretta a favorire lo sviluppo professionale, economico e sociale degli operatori economici della provincia di Palermo in un contesto territoriale che, purtroppo, è ancora oggi caratterizzato dalla presenza di gravi fenomeni delinquenziali che ostacolano la libertà di iniziativa economica. "Come funziona lo sportello anti-racket e anti-usura di Assoimpresa?- si legge in una nota - Basterà contattare il numero di telefono 334 2430641 o inviare una mail a antiracket.assoimpresa@gmail.com per accedere al servizio gratuito di ascolto e di assistenza legale. Lo Sportello si avvale della collaborazione di qualificati professionisti con esperienza pluriennale nel settore del contrasto al racket delle estorsioni e dell'usura e garantisce la più assoluta riservatezza in favore di chi, suo malgrado, si è trovato ad essere oggetto di richieste estorsive o di interessi usurari. Lo Sportello Anti-Racket e Anti-Usura di Assoimpresa si occuperà inoltre di seguire la persona offesa nell’acceso al Fondo di solidarietà per le vittime di estorsione e di usura, di cui alle leggi n. 44/99 e n. 108/96, al fine di far conseguire al proprio assistito il riconoscimento dei benefici che gli spettano". “Questo Sportello non lascerà solo nessun associato e rappresenterà un baluardo nei confronti del racket e usura - dichiara il presidente di Assoimpresa Mario Attinasi - inoltre la riservatezza e l’alta professionalità garantiranno all’associato elementi di assoluta discrezione”.
Primo piano
La ricostruzione

Femminicidio a Barga, uccisa all'ultimo appuntamento: il coltello di Rambo, la separazione e quella volta che la casa bruciò

di Luca Tronchetti
Le nostre iniziative