Il Tirreno

Fnm: Gibelli, 'fondamentale network di servizi on-demand per costruire reti ecologiche e sociali'

30 novembre 2023
1 MINUTI DI LETTURA





Milano, 30 nov. (Adnkronos) - “Abbiamo puntato molto sui progetti emblematici che partono però da una dimensione industriale. Il futuro di Milano, della Lombardia, sarà organizzato sulle grandi infrastrutture potenziate perché bisogna usare meglio quello che c'è e quindi nel principio più alto di sostenibilità e costruire poi una rete di servizi on-demand che siano capillari per ricostruire reti sociali ed ecologiche". Lo ha detto all'Adnkronos Andrea Gibelli, presidente di Fnm, il principale gruppo integrato nella mobilità sostenibile in Lombardia e tra i principali investitori non statali italiani del settore, che nell'ultimo anno è attivo anche negli investimenti culturali. "In questo senso abbiamo promosso il progetto Fili, uno dei progetti di rigenerazione urbana più importanti d'Europa, e la transizione energetica interpretata attraverso la tecnologia dell'idrogeno, che consente di usare una ferrovia concepita tra la fine dell'Ottocento e l'inizio del Novecento, senza modificarla, con tecnologia assolutamente innovativa a zero impatto ambientale diretto", ha aggiunto Gibelli.
Primo piano
La testimonianza

Firenze, parla Maria: «Così la polizia mi ha fratturato il naso durante il corteo, colpita al volto senza motivo»

di Danilo Renzullo
Le nostre iniziative