Il Tirreno

Toscana

La decisione

Studenti manganellati a Pisa e Firenze: rimossa una dirigente del reparto mobile

Studenti manganellati a Pisa e Firenze: rimossa una dirigente del reparto mobile

Silvia Conti era a Firenze dal 2021. I disordini sono avvenuti durante i cortei pro Palestina

28 febbraio 2024
2 MINUTI DI LETTURA





FIRENZE. Dopo le manganellate alla manifestazione di Pisa c’è un cambio al vertice del reparto mobile della polizia di Stato. La notizia riguarda il Reparto mobile della polizia a Firenze, lo stesso che fornisce le squadre alla Questura di Pisa per l'ordine pubblico.

Il provvedimento

La decisione arriva in seguito a quanto accaduto venerdì 23 febbraio con le cariche vicino a piazza dei Cavalieri, con tredici studenti feriti – dieci dei quali minorenni – per le manganellate dei poliziotti che impedivano l'accesso durante un corteo pro Palestina non preavvisato. Secondo quanto fanno sapere fonti della sicurezza, l’avvicendamento era programmato già prima della manifestazione di Pisa.

Chi è la dirigente

Alla dirigente del reparto, Silvia Conti, in servizio a Firenze dal 2021, è stato affidato un altro incarico. La funzionaria non ha avuto ruoli operativi nella gestione dell'ordine pubblico né per quanto riguarda Pisa, né a Firenze - dove sono scoppiati altri scontri con la polizia durante il corteo non autorizzato anche questo pro Gaza di studenti e centri sociali fino al consolato americano -, ma avrebbe disposto solo l'invio delle squadre di agenti richieste dalle due Questure.

Ex comandante della polizia stradale dell’Aquila, nel 2021 è stata nominata dirigente dell’ottavo reparto mobile celere) di Polizia. Silvia Conti è sorella del generale del Corpo Forestale, Guido Conti, tragicamente scomparso nel novembre 2017.

Primo piano
Maltempo

Meteo in Toscana, neve record fino in collina e 25 aprile col cappotto: le previsioni. Valanghe: scatta l’allerta

di Tommaso Silvi