Il Tirreno

La Toscana da scoprire

Storie e sapori della Maremma

di Sara Landi

	L’area archeologica di Cosa ospiterà il primo appuntamen- to dei “Luoghi del tempo"
L’area archeologica di Cosa ospiterà il primo appuntamen- to dei “Luoghi del tempo"

L’immersione nei “Luoghi del tempo” inizia ad Ansedonia e termina a Roselle

26 maggio 2023
3 MINUTI DI LETTURA





GROSSETO. L’immersione nell’essenza di un luogo, che sia una miniera dismessa o un’area archeologica, le passeggiate narrative, le storie e i sapori di un territorio da gustare con calma, all’ora del tramonto, ma anche concerti e proiezioni di film. Ha ormai una sua cifra ben riconoscibile il festival "I luoghi del tempo" che torna in provincia di Grosseto da sabato prossimo con una prima in compagnia dello storico dell’arte Tomaso Montanari e del cantautore calabrese Peppe Voltarelli, leader della formazione "Il Parto delle Nuvole Pesanti" fino al 2005, ospiti dell’area archeologica dell’antica città di Cosa vicino ad Ansedonia (Orbetello).

Domenica 28 la passeggiata parte invece dal centro storico di Ravi, piccolo borgo nel comune di Gavorrano, per raggiungere la vecchia miniera Marchi in compagnia dell’attore e scrittore Giuseppe Cederna; dopo l’aperitivo, proiezione del film "Umberto Eco - La biblioteca del mondo" di Davide Ferrario che ha proprio in Cederna uno dei protagonisti. Il 1° e il 2 giugno a Castiglione della Pescaia i primi eventi nel nome di Italo Calvino per il centenario della nascita: il 1° giugno nella pieve di San Giovanni Battista i Petralana propongono live il loro disco "Cadono le foglie" liberamente ispirato a "Il barone rampante". Il 2 giugno il borgo medievale e il cimitero di Castiglione della Pescaia dove Calvino è sepolto sono le tappe della passeggiata con l’attrice Lella Costa; segue la proiezione di "Marcovaldo", il film del 1970 con Nanni Loy, Arnoldo Foà e Didi Perego tratto dalla omonima raccolta di racconti di Calvino.

Il 3 giugno il festival porta a Scarlino la carica roboante di un mito del folk rock, la Bandabardò, che presenta il suo libro biografico "Se mi rilasso collasso" e regala un live acustico con i brani più amati di trent’anni di carriera. Il 4 giugno nel borgo minerario di Boccheggiano (Montieri) passeggiata con l’attore e scrittore Claudio Morici e concerto del compositore e pianista Remo Anzovino. Il 9 giugno a Paganico nel comune di Civitella Paganico si incontrano poesia e musica grazie al poeta Andrew Faber e alla band Androgynus. Il 10 giugno nel Parco delle forme di pietra di Sassofortino (Roccastrada) Stefano Bartezzaghi racconta Italo Calvino; segue "Calvino in musica", un recital pensato per il festival con la voce recitante di Lorenzo Degl’Innocenti e i musicisti Michelangelo Scandroglio e Stefano Marini.

L’11 giugno a Montepescali vicino a Grosseto è ancora Calvino il protagonista della passeggiata narrativa cui partecipa l’attore Francesco Montanari, poi di nuovo spazio alle note dei Petralana. Tappa finale il 15 giugno alle Terme Leopoldine di Roselle alle porte del capoluogo maremmano per un aperitivo seguito dall’incontro con lo scrittore Sasha Naspini e dal concerto "Dentro le case", spettacolo di teatro-canzone ispirato a uno dei best seller di Naspini con Carla Baldini e l’Officina del Malcontento. La tredicesima edizione de "I luoghi del tempo" è organizzata da associazione M.Arte e realizzata con il sostegno della Regione, con il supporto di Toscana Promozione, con il contributo della Rete delle biblioteche e Archivi della Maremma, del Parco Nazionale delle Colline Metallifere, della Fondazione CR Firenze e con Conad come main sponsor. Info, orari e biglietti: www.iluoghideltempo.it.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Primo piano
Bolkestein

Spiagge all'asta, la Toscana “brucia” Roma: c’è l’indennizzo per chi perde l’asta. Chi esulta e chi è perplesso

di Mario Neri