Il Tirreno

Sport

Ciclismo

Giro d’Italia, Milan vince l’undicesima tappa: Pogacar ancora maglia rosa


	Milan è il vincitore dell'undicesima tappa del Giro d'Italia
Milan è il vincitore dell'undicesima tappa del Giro d'Italia

Lo sprinter azzurro della Lidl Trek ha preceduto allo sprint il belga Tim Merlier della Soudal Quick-Step e l'australiano Kaden Groves della Alpecin-Deceuninck

15 maggio 2024
2 MINUTI DI LETTURA





Jonathan Milan ha vinto anche l'11esima tappa del Giro d'Italia, mercoledì 15 maggio, la Foiano di Val Fortore-Francavilla al Mare di 207 km che chiude la prima metà della Corsa Rosa.

All’arrivo

Lo sprinter azzurro della Lidl Trek ha preceduto allo sprint il belga Tim Merlier della Soudal Quick-Step e l'australiano Kaden Groves della Alpecin-Deceuninck. Per Milan, maglia ciclamino, è il secondo successo di tappa in questo Giro dopo quello di Andora. Lo sloveno Tadej Pogacar, dell'Uae Team, resta in maglia rosa. Giovedì 16 maggio è in programma la 12esima tappa, la Martinsicuro-Fano di 193.0 km.

Le parole dopo il successo

Ecco le prime parole della maglia rosa, Tadej Pogacar, dopo l’undicesima tappa del Giro: «È stata una giornata lunga ma tranquilla, c'era caldo. Credo tutti abbiamo risparmiato le gambe, il finale è stato combattuto e veloce con un vento forte. Sono felice per me, è una giornata in meno. Io ho cercato di restare in gruppo, in uno spazio». Così, invece, il vincitore di tappa, l’azzurro Jonathan Milan: «È facile dire che sono andato forte in volata, ma il team ha fatto un grandissimo lavoro per controllare la corsa e permettermi di arrivare davanti. È bellissimo raggiungere l'obiettivo lavorando tutti insieme, io non posso fare altro che ringraziarli. È stata una volata un po' caotica, penso di essere partito con i tempi giusti. Penso che rispetto a Napoli sia cambiato questo, anche se lì era tutto un altro arrivo», ha aggiunto lo sprinter italiano. Sulla caduta nel finale, Milan ha concluso: «Non ho visto la caduta, ero concentrato sulla mia volata. Spero che i ragazzi coinvolti non si siano fatti molto male».

Primo piano
La tragedia

Argentario, neonato morto su una nave crociera: fermata la mamma, è accusata di omicidio