Il Tirreno

Sport

Il belga e ribery sono in ramadan 

Amrabat carica i viola: «Via a cinque finali, a Bologna per vincere»

Brunella Ciullini

28 aprile 2021
2 MINUTI DI LETTURA





Brunella Ciullini

FIRENZE. Cinque finali. Così Amrabat definisce le partite che attendono la Fiorentina da qui alla fine. Cinque finali in cui è in gioco la salvezza, pertanto da non fallire a cominciare dalla prima, domenica a Bologna.

I viola ci arrivano dopo 4 punti conquistati nelle ultime due gare, frutto del successo a Verona e del solido 1-1 interno con la Juventus. Risultati che se non hanno contribuito ad allontanare in maniera definitiva la squadra dalla zona a rischio, hanno comunque trasmesso un po’di fiducia all’ambiente.

Ovvio che non può bastare visto che il terz’ultimo posto dista appena tre punti e che la lotta per non retrocedere è incerta e infuocata. Per questo Iachini tiene tutti sulla corda e dopo il lunedì di riposo, ieri ha radunato la squadra per riprendere la preparazione: all’allenamento non è mancato il presidente Commisso che ha salutato personalmente tutti i giocatori.

Adesso la parola d’ordine è salvezza, poi arriverà il momento di sedersi a un tavolo e cominciare a mettere nero su bianco programmi e strategie. «Contro la Juve è stata una partita molto difficile ma si sapeva – ha aggiunto Amrabat ai canali ufficiali del club – Ora dobbiamo guardare avanti, ci aspetta la trasferta col Bologna e vogliamo conquistare i tre punti. Da qui alla fine saranno cinque finali e bisogna proseguire su questa strada, andando a vincere domenica». Il centrocampista belga di origini marocchine sta seguendo il Ramadan come Ribéry che si è convertito da tempo all’Islam: «Non bevo e non mangio e non è facile conciliarlo con le partite – ha spiegato Amrabat – comunque mi sento bene, anche domenica scorsa sentivo di avere energia». A Bologna Iachini avrà di nuovo a disposizione Bonaventura che ha scontato il turno di squalifica.

Intanto nel clan viola c’è attesa per la finale di Coppa Italia Primavera in programma oggi alle 18 al Tardini di Parma (diretta su Sportitalia): la Fiorentina di Aquilani, detentrice del trofeo vinto negli ultimi due anni, affronterà la Lazio. «Questa è la partita di Daniel, era molto legato a entrambe le squadre, cercheremo di vincere anche per lui» ha detto il tecnico viola ricordando Daniel Guerini, il talento biancoceleste con un passato nelle giovanili della Fiorentina scomparso il 24 marzo a soli 19 anni in un incidente stradale. —

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Primo piano
Il caso

Livorno, l’evaso dal carcere ripreso alla stazione di Roma Tiburtina