Il Tirreno

Pontedera

Duello Barilari-Dal Canto per la panchina dei granata

di Stefano Scarpetti
Duello Barilari-Dal Canto per la panchina dei granata

L’ex Sestri Levante in pole, su entrambi c’è anche l’Arezzo

14 maggio 2024
2 MINUTI DI LETTURA





PONTEDERA. Dopo aver dato l’addio, dopo due anni straordinari a Max Canzi, destinato ad andare alla Juventus Women, per il Pontedera la prima cosa da fare è scegliere un sostituto adeguato. L’ideale sarebbe trovarlo in poco tempo per cominciare a progettare la prossima stagione.

Il ds Moreno Zocchi non ama parlare molto ma quando lo fa – come avvenuto venerdì in conferenza stampa – non dice cose banali o frutto della retorica. C’è la volontà di proseguire nel solco dell’ottimo lavoro compiuto negli ultimi due anni, quindi si cerca di dar seguito a quanto fatto finora, magari anche provando nella difficile di impresa di fare qualche passo avanti. La crescita dei granata nelle ultime due stagioni è sotto gli occhi di tutti, a partire dai risultati sul campo e da come sono stati raggiunti.

In questi giorni hanno iniziato a circolare i primi nomi per il successore di Canzi: il primo è quello di Enrico Barilari, tecnico di 50 anni, con una lunga esperienza nel settore giovanile. Dal 2010 al 2018 ha guidato quello dello Spezia per poi passare alla Lavagnese e poi al Sestri Levante per poi essere promosso alla prima squadra, dove ha compiuto straordinari risultati ottenendo lo scorso anno la promozione con il record di punti nel girone A della serie D, vincendo anche lo scudetto di serie D.

Il capolavoro lo ha fatto in questa stagione ottenendo la salvezza in serie C giocando tutte le partite in trasferta: l’impianto cittadino non era pronto per la serie C quindi i rossoblù sono emigrati prima a Carrara e poi a Vercelli. Predilige il 4-3-3 ma in stagione ha utilizzato altri moduli. Su di lui ha messo gli occhi anche l’Arezzo visto che mister Paolo Indiani sembra destinato a lasciare il club amaranto.

Un secondo nome di cui si parla è quello di Alessandro Dal Canto, esonerato all’inizio del girone di ritorno dalla Carrarese, con i marmiferi terzi in classifica. Allenatore più giovane di un anno (ha compiuto il 10 marzo 49 anni), anche lui ha lavorato molto con i giovani: è stato tecnico delle formazione Primavera di Padova, Empoli e Juventus poi dalla stagione 2018 ha allenato in serie C rispettivamente ad Arezzo, Livorno, Viterbese, Siena e Carrarese. Anche su di lui sembra aver messo gli occhi l’Arezzo, vedremo come si evolveranno le cose nelle prossime settimane. Da quanto esce dalle stanze dei bottoni Barilari appare in pole per la panchina granata, bisogna capire se il club continuerà a guardarsi intorno oppure si deciderà di puntare sul tecnico spezzino.


 

Le ultime
Pianeta scuola e università

Ferrari, Don Abbondio e colesterolo: cosa c’è nel test di Medicina e quando usciranno i risultati