Il Tirreno

Pontedera

coppa italia eccellenza 

L’Atletico Cenaia vola in semifinale a suon di gol

Con il Castelfiorentino era obbligato a vincere e lo ha fatto rifilando cinque reti ai valdelsani. Ora la sfida con la Massese

30 dicembre 2021
2 MINUTI DI LETTURA





CRESPINA LORENZANA. Dopo aver eliminato il Livorno negli ottavi, prosegue a vele spiegate il cammino del Cenaia nel tabellone della fase regionale della Coppa Italia di Eccellenza.

I ragazzi di Massimo Macelloni, infatti, pur largamente rimaneggiati hanno superato in scioltezza anche i quarti di Finale, dove hanno avuto ragione Castelfiorentino (che nel turno precedente aveva fatto fuori l’altra battistrada del girone B di Eccellenza, la Cuoiopelli) dopo un match condotto alla grande e praticamente già chiuso a doppia mandata al termine dei primi 45’ di gioco. Spazio subito ai nuovi acquisti in difesa per il Cenaia, con la coppia Degli Esposti-Fariello, entrambi provenienti dal Ponsacco, partiti titolari al pari del centrocampista di quantità Galip Arapi, prelevato qualche settimana fa dal San Miniato Basso che aveva già esordito anche in campionato nella sconfitta di Certaldo, al pari di Tommaso Cosi che ieri però non era disponibile. Male il Castelfiorentino, che ha incassato una sconfitta pesantissima; un campanello d’allarme da non trascurare, soprattutto per le gravi amnesie difensive manifestate dalla formazione di Ghizzani, che a Livorno comunque non aveva demeritato.

Il Cenaia entra in campo deciso a fare sua la partita e ottenere la qualificazione, aveva l’obbligo di vincere, senza passare dai supplementari e dopo neanche un quarto d’ora è in vantaggio: è Gambini su punizione dal limite a battere Lupi, ingannato da un beffardo rimbalzo. Poco dopo la metà del primo tempo sale in cattedra Cutroneo che con una doppietta mette al sicuro la qualificazione. Prima (al 24’) trasforma a tu per tu con il portiere valdelsano dopo un possibile fallo da rigore su Remedi poi, a cinque minuti dall’intervallo finalizza una bella azione sulla fascia di Remedi, che crossa al limite dell’area dove Cutroneo con una mezza rovesciata sigla il 3-0 che chiude virtualmente i giochi. Nella ripresa, con la qualificazione ormai nelle mani del Cenaia, è pura accademia. Gli arancioverdi giocano sul velluto e trovano altre due reti, prima con Remedi su invito dalla destra di Rossi, poi alla mezz’ora col neo acquisto Degli Esposti che bagna il suo esordio con un bel gol, raccogliendo e finalizzando l’ennesima giocata di Rossi, tra i migliori in campo.

Adesso il Cenaia dovrà affrontare la Massese in semifinale mentre per l’eventuale finalissima si dovranno attendere gli esiti delle altre gare in programma nell’altro lato del tabellone: Fortis Juventus-Chiantigiana e Lastrigiana-Porta Romana.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Primo piano
La stagione in arrivo

Toscana, l'estate del turismo parte col vento in poppa ma pesano i capricci del meteo

di Barbara Antoni