Il Tirreno

Pontedera

Magnaghi lancia il Pontedera ma la Carrarese ha Energe

Pietro Mattonai
Magnaghi lancia il Pontedera ma la Carrarese ha Energe

Due bei gol decidono il derby d’apertura del campionato: i granata meglio nel primo tempo, suggellato dal vantaggio 

30 agosto 2021
3 MINUTI DI LETTURA





Pietro Mattonai

Pontedera. Un punticino alla prima per il Pontedera, che all’esordio in campionato al “Mannucci” prima passa in vantaggio con una perla di Simone Magnaghi e, nella ripresa, si fa riacciuffare da un altro gran bel gol firmato Energe. Meglio i granata nei primi 45’: i ragazzi di Maraia vanno vicini al vantaggio in più di un’occasione, dimostrando freschezza e intensità. Nel secondo tempo, però, subentra un po’ di stanchezza e la Carrarese viene fuori alla lunga, centrando il pareggio con un missile di Energe.

È una partenza a rilento quella delle due squadre, impegnate più a prendere le misure con l’avversaria che a cercare di pungere in attacco. Lentamente, però, il pallino del gioco passa nelle mani del Pontedera. Al quarto d’ora i granata sfiorano il gol con Mutton, che non riesce a incornare da due passi il cross di Caponi. Passano una manciata di minuti ed è ancora il Pontedera a rendersi pericoloso, stavolta con Magnaghi: l’ex Sudtirol controlla la palla, si gira in un fazzoletto e scarica il destro verso la porta. Vettorel è reattivo e gli dice di no. Poco dopo tocca a Caponi provare la conclusione da fuori area, ma la sfera finisce alta sopra la traversa. La pressione dei padroni di casa sale e al 22’ arriva il meritato vantaggio. Ancora Caponi prova a inventare con un tocco di prima per Mutton, il quale viene anticipato da un difensore. Sulla respinta di testa, però, si avventa subito Magnaghi, che batte al volo e trova il gol della domenica fulminando Vettorel all’incrocio dei pali. Rete di meravigliosa bellezza e il Pontedera mette la freccia.

Subìto il gol, la Carrarese mette la testa fuori dal guscio. Luci e compagni provano a imbastire il gioco, ma negli ultimi metri manca il guizzo giusto. Solo uno scivolone di Espeche mette i brividi alla retroguardia granata, ma Benedetti è provvidenziale nella sua chiusura su Galligani. Sul finire di primo tempo, il Pontedera potrebbe raddoppiare, ma Milani non riesce ad approfittare dell’erroraccio di Grassini, che gli spalanca la strada verso Vettorel.

Nella ripresa il copione è il medesimo, con il Pontedera in controllo e la Carrarese che cerca di trovare il varco per colpire i granata e rimettere il match in parità. Cosa che accade attorno al quarto d’ora del secondo tempo al primo, vero tiro della Carrarese: su un rimbalzo favorevole al limite dell’area, Energe trova il destro perfetto che non lascia scampo a Sposito. Al 67’ è ancora il classe 2000 a provare la conclusione, stavolta con il sinistro, ma la deviazione provvidenziale di Matteucci sporca il pallone in calcio d’angolo. Col passare dei minuti è la Carrarese a prendere il sopravvento, mentre il Pontedera, forse più stanco, arretra e crea meno nell'area avversaria. Il ritmo, però, non è frenetico: gli ospiti non pungono e i granata soffrono poco o niente in difesa. Al triplice fischio, dopo quattro minuti di recupero, la sfida si chiude in parità. L’appuntamento con i granata si rinnova con il secondo turno di campionato, in programma domenica alle 17,30: il Pontedera sarà ospite della Vis Pesaro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Le ultime
Violenza domestica

Agrigento, accoltella la moglie e due figli e si barrica in casa: i bambini in rianimazione