Il Tirreno

Pontedera

Il caso

Terricciola, candidato sindaco Arcenni investito davanti al seggio dal sostenitore della lista avversaria

Terricciola, candidato sindaco Arcenni investito davanti al seggio dal sostenitore della lista avversaria

Ci sono diversi testimoni che hanno assistito alla scena, ma l’uomo alla guida dell’auto si difende: «Sì, è vero, ho scattato delle foto e poi Arcenni è stato colpito dall’auto. Ma era in mezzo alla strada e non stavo andando ad alta velocità». In serata arriva la nota di Unione Democratica che esprime solidarietà»

08 giugno 2024
2 MINUTI DI LETTURA





TERRICCIOLA. Due auto dei carabinieri, un’ambulanza del 118 e la polizia municipale. Attimi di paura nel pomeriggio di sabato 8 giugno all’esterno del seggio elettorale di Terricciola, in provincia di Pisa, in via Gherardi Del Testa. Il candidato sindaco della lista civica Terricciola SiCura 2030, Matteo Arcenni, è stato investito in strada da un uomo che prima lo ha fotografato e poi colpito con l’auto, si tratta un sostenitore della lista avversaria, Unione Democratica.

Follia

Stando a quanto riferito da vari testimoni, un uomo é arrivato in auto davanti al seggio, in particolare all’altezza di uno spazio pubblico all’ingresso del paese. Prima con il cellulare ha scattato alcune foto ad Arcenni, presente in strada all’esterno del seggio, poi è salito in auto facendo inversione nella strada che porta al cuore del borgo.

Investito

A questo punto Arcenni avrebbe invitato l’uomo a non commettere la manovra pericolosa. Proprio in questo momento l’uomo alla guida dell’auto - stando a quanto ricostruito dai testimoni - ha accelerato colpendo il candidato di Terricciola SiCura, che è finito a terra sull’asfalto. Sul posto un’ambulanza e le forze dell’ordine che hanno ascoltato l’uomo per chiarire la dinamica di quanto accaduto.

La replica

Il sostenitore della lista avversaria replica: «Confermo di essermi fermato a scattare delle foto alle persone presenti, compreso Arcenni. A mio avviso la sua presenza nelle vicinanze dell’ingresso del seggio elettorale non era regolare. Dopodiché, sono stato aggredito verbalmente da alcune persone risentite dalle foto che avevo appena scattato. Sono salito in auto e mentre procedevo sulla strada Arcenni si è messo davanti all’auto. Sono sereno». 

La solidarietà di Unione Democratica

Alle 22,55 di sabato 8 giugno arriva la nota di Unione Democratica, che esprime solidarietà ad Arcenni: «Il Gruppo Unione Democratica Terricciola esprime la sua vicinanza al candidato sindaco Matteo Arcenni nella certezza che le autorità competenti faranno chiarezza su un episodio che non deve in nessun modo condizionare negativamente la partecipazione libera, serena e democratica al voto. Si ricorda che sono da evitarsi assembramenti intorno ai seggi elettorali e che è vietata qualsiasi forma di propaganda nel raggio di 200 metri».

Primo piano
Scuola

Maturità, le tracce della prima prova: Ungaretti, Pirandello, l’atomica e i social