Il Tirreno

Pontedera

Sos violenza

Lari, investe un vigile e poi lo aggredisce: voleva parcheggiare in zona vietata durante la sagra delle ciliegie

di Francesco Turchi
Lari, investe un vigile e poi lo aggredisce: voleva parcheggiare in zona vietata durante la sagra delle ciliegie

Il 52enne voleva parcheggiare in zona vietata durante la Sagra a Lari

28 maggio 2024
3 MINUTI DI LETTURA





CASCIANA TERME LARI.  Prima l’ha investito con l’auto. Poi è sceso per aggredirlo, convinto di far prevalere facilmente la sua prepotenza. Ma gli è andata male: perché l’agente della polizia municipale contro il quale si è scagliato, è uno specialista di arti marziali e grazie alla sua preparazione non ha avuto difficoltà a respingere l’assalto e ad immobilizzarlo. Una “lezione” alla quale si è aggiunta l’inevitabile denuncia.

Tutto questo nel cuore del borgo, mentre era in corso la tradizionale Sagra delle ciliegie, che anche nella giornata di domenica ha richiamato a Lari migliaia di persone da tutta la regione.

Una vetrina del gusto all’insegna della spensieratezza e del divertimento, che si è ritrovata a fare da scenario a un episodio che ovviamente finirà in Tribunale

Il tutto è accaduto intorno alle 16, proprio nella fascia oraria di grande afflusso di visitatori (che nei primi due giorni di festa sono stati oltre dodicimila), con la polizia municipale di Casciana Terme Lari – supportata dai volontari – impegnata a gestire la viabilità e la sosta nel borgo dei Vicari.

L’uomo che poi si è reso protagonista dell’aggressione arriva in zona Canfreo, dove proprio per la conformazione del paese, la “sosta selvaggia” non può essere certo tollerata, in particolare in giorni così complicati sul piano della viabilità. Proprio per limitare l’arrivo di auto a Lari - tanto per fare un esempio pratico - l’organizzazione mette a disposizione un bus navetta.

Incurante di tutto ciò, l’automobilista cinquantaduenne prova a parcheggiare dove non è consentito.

L’agente della polizia municipale - secondo quanto è emerso dalla ricostruzione dell’episodio - glielo fa notare. Si avvicina al conducente, che è ancora a bordo, e lo invita a spostare il mezzo. Ma una normale raccomandazione scatena una scena di violenza, per fortuna senza gravi conseguenze.

L’automobilista inizialmente fa finta di non sentire, poi – proprio quando il vigile si trova davanti alla macchina - ingrana la marcia e lo colpisce a una gamba.

Sono momenti concitati, alcune persone assistono sbigottite alla discussione, che in pochi istanti degenera. Il vigile, lievemente ferito nell’impatto, subito dopo vede avvicinarsi minaccioso l’automobilista, deciso a regolare i conti a modo suo: tira il freno a mano e scende con l’obiettivo di dare una lezione a suon di botte all’agente della polizia municipale.

Ma ben presto si accorge sulla propria pelle di avere a che fare con un cliente decisamente scomodo, che sa difendersi fisicamente con chi la mette sul piano della violenza: respinge energicamente l’assalto e con altrettanta forza lo blocca a terra. A quel punto intervengono anche altri agenti a supporto del collega, che poi va al pronto soccorso che poi viene medicato al pronto soccorso, da dove viene dimesso con una prognosi di sette giorni. Il 52enne, invece, è stato denunciato per resistenza a pubblico ufficiale, lesioni e rifiuto di fornire le generalità.


 

Primo piano
Aiuti

Assegno per il nucleo familiare, scatta la rivalutazione: ecco a chi spetta e gli importi

di Leonardo Monselesan