Il Tirreno

Pontedera

La tragedia

Pomarance, schianto mortale: muore a 59 anni il giorno dopo il marito

di Andreas Quirici

	Antonella De Rossi e Alessandro Rossi
Antonella De Rossi e Alessandro Rossi

Antonella De Rossi non ce l’ha fatta dopo il ricovero a Cisanello: lavorava come dipendente dell’Agenzia delle Entrate

29 novembre 2023
3 MINUTI DI LETTURA





VOLTERRA. Alla fine anche la moglie di Alessandro Rossi non ce l’ha fatta. Antonella De Rossi, 59 anni, dipendente dell’Agenzia delle Entrate che lavorava sia agli uffici di Pontedera che in quelli di Volterra, è morta all’ospedale Cisanello di Pisa per le ferite riportate nello scontro frontale tra l’auto su cui viaggiava la coppia di Pomarance e un altro veicolo guidato da un dipendente di una società di Larderello che fa parte dell’indotto di Enel.

Una tragedia per il paese geotermico dove marito e moglie erano piuttosto conosciuti. Nessun figlio ma tante passioni condivise. A cominciare da quella per le moto e per i viaggi che facevano sempre insieme, fianco a fianco. Una vita spesa a guardarsi negli occhi e a sorridersi. Interrotta bruscamente con lo scontro in località Bulera, lungo la Sarzanese Valdera, la strada 439 che tante volte è stata teatro di violenti incidenti, di cui molti anche mortali.

Come quello dell’altra sera in cui è deceduto praticamente sul colpo Alessandro Rossi, 58 anni, pensionato ed ex dipendente di Enel con trascorsi nel sindacato della Confederazione italiana sindacati autonomi lavoratori (Cisal). Viaggiava su una Ford Puma con la moglie che è stata subito portata all’ospedale Cisanello in condizioni disperate.

Tanto che è morta anche la donna originaria del Lazio, di Tivoli per l’esattezza. L’auto sportiva si è scontrata con una Nissan Navara, il cui conducente è ricoverato all’ospedale di Livorno con qualche frattura, ma in un quadro clinico che non desta preoccupazioni.

Una curva e poi un rettilineo, vicino al bivio che porta alla discarica Bulera. Questo il tratto di viabilità dove i carabinieri della compagnia di Volterra si sono messi al lavoro per appurare la dinamica e le eventuali responsabilità di uno incidente che ha lasciato nel lutto la comunità di Pomarance.

Afflitti i vicini di casa, così come la sindaca Ilaria Bacci che, con una nota, ha voluto sottolineare il dramma vissuto dalla cittadinanza. «Dopo la tragedia che ha colpito la nostra comunità nelle ultime ore con la morte di due persone a seguito di un grave incidente stradale, l’amministrazione comunale si stringe attorno alle famiglie così duramente colpite – scrivono dal Comune di Pomarance –. Non siamo abituati a tali accadimenti e quando giungono così improvvisi lasciano un senso di smarrimento e di sconforto accentuato dal fatto che in fondo la nostra è pur sempre una piccola comunità che in circostanze come questa tende a sentirsi piuttosto come una grande famiglia. È con questo sentimento di fraternità che desideriamo esprimere a nome di tutta la comunità, alle famiglie di Alessandro Rossi e Antonella De Rossi tutta la nostra più sincera vicinanza e conforto nella speranza che possa rappresentare un piccolo segno capace di alleviare seppur in minima parte la sofferenza che tale perdita porta con sé».

Alessandra Rossi, sorella del 58enne ex dipendente di Enel, lavora all’ufficio turistico di Pomarance. Marito e moglie, invece, abitavano in un appartamento che si trova in via don Primo Mazzolari.

Ora occorrerà capire quando e come i familiari delle vittime potranno organizzare tutti i preparativi per l’ultimo saluto alla coppia che se n’è andata, a distanza di una notte l’uno dall’altra.

Un addio a cui in tantissimi vorranno prendere parte per testimoniare la vicinanza di un’intera comunità alle due famiglie colpite da questo immenso dolore. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA
 

Primo piano
L'indagine

La lista dei farmaci introvabili: parkinson, diabete o epilessia, ecco perché curarsi diventa impossibile

di Martina Trivigno
Le nostre iniziative