Il Tirreno

Pontedera

l’emergenza coronavirus 

Il sindaco Betti positivo al Covid: «Solo raffreddore»

Paola Silvi
Il sindaco Betti positivo al Covid: «Solo raffreddore»

Lunedì sera la conferma con il tampone molecolare: «Mi sento comunque in forma, il vaccino funziona»

29 dicembre 2021
3 MINUTI DI LETTURA





Cascina. Michelangelo Betti è positivo al test del coronavirus. «Sto bene. Ho solo un po' di raffreddore ma niente febbre. Dovrò rimanere a casa per i prossimi giorni e da qui continuerò a lavorare», dice il sindaco di Cascina.

Il risultato del molecolare è arrivato lunedì in tarda serata. «Mi sono sottoposto al tampone perché avevo frequentato persone che nelle ore precedenti si erano positivizzate. Così per Santo Stefano ho fatto un rapido test che ha dato esito positivo, poi confermato dall'esame da protocollo Asl». Betti il 20 dicembre aveva fatto anche la terza dose del vaccino, perfettamente in regola, come prevede la scienza. «Molto probabilmente – prova a trovare una logica alla situazione – gli anticorpi non erano entrati a regime oppure, come dicono, questa variante è davvero super contagiosa. Comunque mi sento piuttosto in forma ed è la prova che la copertura vaccinale funziona. Sarei anche andato a correre. Ovviamente mi attengo alle regole e, in attesa del risultato, sono rimasto in isolamento domiciliare». E la scelta si è rivelata giusta. «Se mi fossi dovuto basare solo sui sintomi non avrei eseguito nessun approfondimento. Del resto avere un po' di naso chiuso, con questa stagione, fra la palestra, la piscina e le passeggiate con il cane che quotidianamente faccio, è piuttosto normale».

Per il momento il sindaco sta aspettando di essere chiamato dall'Asl che deciderà i tracciamenti dei contatti e l'iter da seguire per le prossime verifiche. «Mi atterrò alle indicazione dei medici e manterrò la calma». Betti è sereno. Anzi sdrammatizza e affronta con ironia la quarantena che verrà. «Ho fatto la spesa da poco e quindi non morirò di fame – ci scherza su il sindaco – e proprio lunedì mi sono abbonato a Netflix. Prevedo un ultimo dell'anno ricco di serie tv».

Intanto ieri pomeriggio c'è stato il consiglio comunale che si è svolto regolarmente perché il primo cittadino non ha visto nessun consigliere nella settimana appena trascorsa. Lui invece ha partecipato da remoto, a distanza. «Starò a casa e seguirò il lavoro che c'è da fare. Dobbiamo aver fiducia nel personale sanitario e nella scienza. Auguro a tutti coloro che sono nella mia stessa situazione una pronta guarigione».
 

«Sono oltre 260 le persone contagiate, in isolamento, e i numeri continuano a crescere anche se siamo nella media regionale». Così il sindaco Betti fa il punto della situazione a Cascina, dove dall’inizio della pandemia quasi il 10% degli abitanti ha contratto il virus. «In due anni - continua Betti - 4mila cascinesi hanno avuto il Covid ma stavolta, nonostante l’impennata dei contagi, il livello di pericolosità è sicuramente più basso». Basta fare due conti. Durante la seconda ondata i malati sfioravano quota 700, nella terza non arrivavano neppure a 200 ma è solo in questa quarta fase che è calata in maniera esponenziale la curva dei ricoveri. «Rispetto alle decine dei casi precedenti stavolta se ne registrano solo due in tutto il territorio. Questo significa che la campagna vaccinale, che a Cascina ha raggiunto circa l’85% dei residenti, fa il suo effetto».

 

Primo piano
Il caso

Livorno, evade dal carcere delle Sughere: chi è e come è riuscito a scappare

di Stefano Taglione