Pontedera



SCEGLI L'EDIZIONE
Volterra, l'arte-follia di Oreste Nannetti per la prima volta raccontata dalla sua voce

Rino Bucci

Oreste Nannetti e uno dei suoi graffiti
A 20 anni dalla morte, il Comune lo ricorda con la civica benemerenza. Nelle certelle cliniche l'evoluzione di un internato, capace di realizzare con la fibbia di un panciotto un'opera unica. E un audio in cui Nof4 spiega che cosa significano i suoi graffiti

26 novembre 2014


VOLTERRA. Centottanta metri e ventidue centimetri di onde radio, formule, metalli, stelle, nomi, razzi, simboli, città, connotati. E quell’intonaco graffiato di mattina, di pomeriggio, col sole, la pioggia, in inverno, per anni, d’estate. Schivando le teste dei catatonici seduti su di una panchina e l’ira degli infermieri più severi, attraverso il tempo. Ci sono voluti centottanta metri e venti...


Primo piano

Piombino
Il mistero del cadavere nel bosco, il corpo era lì da meno di un mese


Gruppo SAE (SAPERE AUDE EDITORI) S.p.A, Viale Vittorio Alfieri n.9 - 57124 Livorno - P.I. 01954630495

I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.