Il Tirreno

Pistoia

Calcio

Aglianese, continua il momento no il gol di Girgi spezza le gambe

Ciccio Baiano allenatore dell’Aglianese
Ciccio Baiano allenatore dell’Aglianese

Terza ko consecutivo per la squadra di Baiano, sconfitta a San Giuliano

24 marzo 2024
3 MINUTI DI LETTURA





SAN GIULIANO. Continua il momento poco brillante dell’Aglianese, con i neroverdi che inciampano nella terza sconfitta consecutiva, cadendo 2-0 contro il Sangiuliano City, in una trasferta molto amara.

Ad avere la meglio, nell’anticipo del sabato, sono di fatto i lombardi, più concreti e cinici, oltre che bravi a sbloccare la gara con il gol spezza gambe ed entusiasmo di Girgi, allo scadere della prima frazione. La rete dal dischetto di Salzano in apertura di ripresa completa la giornata no di Remedi e compagni, e mette la parola fine a un match nato storto e finito peggio. I neroverdi mancano all’appuntamento coi tre punti dal 25 febbraio, ormai un mese fa. Peccato, perché con le ultime sciagurate uscite, è stata vanificata la grande rincorsa a cavallo tra il 2023 e i primi mesi dell’anno nuovo.

La gara ha vissuto, invece, di vari sussulti. Avvio particolarmente equilibrato al “Guazzelli”, con Sangiuliano City e Aglianese che durante le battute iniziali si studiano tentando di non scoprirsi troppo e di non lasciare eccessivi spazi. Con tante interruzioni e un ritmo molto frammentato, infatti, di grandi emozioni se ne vedono poche. Per assistere al primo pericolo costruito dai ragazzi al servizio di mister Baiano bisogna aspettare la mezzora di gioco, quando Mascari si ritrova a calciare un rigore in movimento da posizione molto succulenta. Sul suo tiro incrociato, tuttavia, si immola Bruzzone, che in scivolata riesce miracolosamente a respingere la sfera deviando in corner la conclusione dell’ex Trapani. Scorrono altri dieci minuti e sono nuovamente i neroverdi a farsi vedere in attacco, stavolta con un colpo di testa di Marino (bloccato senza affanni da Manfrin). Quando l’Aglianese spinge ed è nella sua fase migliore, ecco che il Sangiuliano City passa inaspettatamente in vantaggio col primo tiro nello specchio della sua gara. Tutto viene innescato da un rinvio maldestro di Valentini, che per respingere uno spiovente di Deiana esce dai pali andando a colpire la sfera coi pugni. Questa fa però poca strada, terminando la propria corsa precisamente sui piedi di Girgi che, vedendo la porta vuota, calcia al volo insaccando la palla in rete. Sfruttando una coordinazione perfetta, il numero 3 caccia fuori dal repertorio un pezzo pregiato, che stende il morale dell’Aglianese.

Le squadre, infatti, rientrano negli spogliatoi dopo questo eurogol. La ripresa comincia nel peggiore dei modi per l’Aglianese perché Iacoponi causa un calcio di rigore. Nonostante le proteste, il direttore di gara ravvede un intervento scorretto da parte dell’esperto difensore, concedendo ai lombardi l’opportunità di raddoppiare direttamente dagli undici metri. Aniello Salzano, ex Crotone, si prende la responsabilità del tiro dal dischetto e con grande freddezza spiazza Valentini per la rete che vale un fondamentale raddoppio.

Autentica doccia fredda per l’Aglianese. Il 2-0, di fatto, è la pietra tombale per la truppa di Baiano, che non riesce più a reagire. Il Sangiuliano City, di contro, si accontenta di gestire il pallone giocando col cronometro. Senza più azioni da segnalare da una parte e dall’altra, quando l’arbitro fischia la fine a festeggiare sono i padroni di casa. Per l’Aglianese resta il rammarico di un sabato pomeriggio decisamente storto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
 

Le ultime
La tragedia

Valtellina, chi sono i tre militari del soccorso alpino della Guardia di finanza morti in Val Masino