Il Tirreno

Pistoia

Calcio

Pistoia, Melani tra buche ed erba secca: «Sembra un campo di periferia»

di Stefano Baccelli
Pistoia, Melani tra buche ed erba secca: «Sembra un campo di periferia»<br type="_moz" />

Le lamentele dei tifosi della Pistoiese. La società: non dipende da noi

19 settembre 2023
2 MINUTI DI LETTURA





PISTOIA. «Sembra un campetto di periferia» lamentavano domenica alcuni tifosi. In effetti le chiazze di erba gialla e le buche del Melani erano più evidenti dei dribbling del funambolico Piscitella. Dalla nord si gridava: «Questa categoria non ci appartiene», ma guardando la partita si capiva di essere in D.

Stamani sul “Muro arancione”, la pagina social dei tifosi della Pistoiese, campeggiava la frase: «Una vittoria importante, ci voleva. Al gioco penserà Consonni (alludendo che ancora non c’è, nda), però un appunto sul manto: mi vergogno! Il responsabile o i responsabili non si sentono fischiare le orecchie?» E rivolto ai fan: «Voi che dite? Che ne pensate? Meno male siamo la città delle piante e del verde (e il centro questa settimana ha dato lustro a questo aspetto con “Un altro parco in città”, nda)».

Non si sono fatte attendere le risposte: «Sarebbe ora di farla finita di pensare solo al basket a Pistoia, abbiamo un campo da nemmeno terza categoria»; «Non ci portano il pratino che era in centro?» e ancora «E poi si pretende di vedere del bel gioco.. Sembra di vedere il beach soccer!». Stefano Nencioni, club manager arancione, interpellato sul tema ricorda che la società non ha responsabilità sullo stato del campo. In ogni caso essendosi la società chiamata fuori dalle responsabilità inerenti la manutenzione del manto erboso, abbiamo provato a chiedere spiegazioni al Comune (proprietario dell’impianto), in particolare all’assessore Sabella. «Stamani (ieri, nda) c’è stato il sopralluogo dei tecnici – fa sapere – che dovranno relazionarmi sulle cause del problema. Solo domani (oggi, nda) sarò in grado di esprimermi sull’argomento».

Finalmente si spera che siano chiarite le responsabilità, ma soprattutto che sia trovata la soluzione. La querelle campo oscura i commenti del post partita. «Abbiamo vinto contro il San Marino – dice mister Consonni, ma vorrei che la squadra si esprimesse per più minuti come nel primo tempo. Tra quelli entrati a gara in corso ci sono giocatori reduci da infortuni, tuttavia anche loro hanno offerto un apporto importante».

Il riferimento è in particolare per Silvestro dal quale la squadra non può prescindere visto le carenze che mostra a centrocampo. Consonni dovrà trovare una quadratura tra le quote per fargli spazio e potrebbe essere un problema. Tira in ogni caso un sospiro di sollievo: «Dopo Ravenna mi sembrava fossimo inoffensivi, meno male che è venuta questa vittoria».



© RIPRODUZIONE RISERVATA
 

Primo piano
Le sabbie mobili dei cantieri

Quante opere pubbliche stritolate fra burocrazia e soldi che mancano: i casi in Toscana, i tempi e i progetti

di Barbara Antoni