Il Tirreno

Pistoia

l’emergenza coronavirus 

Bene il vaccino a libero accesso Verso quota 300 dosi nei centri

Leonardo Agostini
Bene il vaccino a libero accesso Verso quota 300 dosi nei centri

Open day senza necessità di prenotare all’ex Breda e nel circolo Mcl di San Biagio Mannelli (Società della salute): «Si sono presentati quelli della fascia d’età 20-50»

31 agosto 2021
2 MINUTI DI LETTURA





PISTOIA. Sono numeri incoraggianti quelli che emergono dalla prima giornata di vaccinazioni ad accesso libero, senza bisogno di prenotare, nei due centri vaccinali di Pistoia. Da ieri, infatti, tutti i cittadini con più di 12 anni della Toscana che volessero sottoporsi alla prima dose di vaccinazione anti-Covid possono farlo liberamente, senza bisogno di prenotazione, recandosi direttamente presso un qualsiasi hub vaccinale. Ogni centro organizzerà le dosi a propria disposizione riservando una percentuale di esse sulla base della scorta residuale di ciascuna struttura. La priorità sarà comunque assicurata ai cittadini già prenotati per quella specifica giornata.

Alle ore 14 di ieri, secondo i dati forniti dall’Asl, erano 257 i cittadini della provincia di Pistoia che si sono presentati senza aver prenotato nei due centri vaccinali di Pistoia, alla Cattedrale ex-Breda in via Pertini e al Circolo Mcl di San Biagio, e al PalaTerme di Montecatini (dove il servizio sarà disponibile solo fino al 2 settembre), ricevendo così la prima dose di vaccinazione anti-Covid.

Un buon numero se si tien conto che erano state stimate 500 dosi per l’intera giornata (200 alla "Cattedrale", 200 al PalaTerme e 100 al centro vaccinale di via San Biagio). Questo il bilancio relativo a ciascun hub vaccinale: 130 somministrazioni in via Pertini, 33 in via San Biagio e 94 in via Cimabue a Montecatini Terme.

Le attività nei tre centri si sono svolte regolarmente e senza grossi disagi per i cittadini. Qualche piccola coda si è formata soltanto alla Cattedrale ex Breda, contrattempi fisiologici in occasione di un open-day come questo in cui l’afflusso non è sempre costante come quando si procede sulla base delle prenotazioni .

Dai dati forniti dall’ufficio stampa dell’Asl Toscana-Centro non è stato possibile ricavare un’indicazione anagrafica dei cittadini pistoiese che hanno aderito alla campagna “open access”. «L’attività di somministrazione con libero accesso sta procedendo bene», ha confermato al Tirreno il dottor Daniele Mannelli, direttore della Società della salute e responsabile di area della campagna vaccinale.

«L’accesso è stato ordinato e compatibile con i numeri che avevamo immaginato, segno che la nostra previsione era corretta - ha proseguito Mannelli – Non potendo avere un riferimento anagrafico preciso, ma tenendo presente che la popolazione anziana è stata quasi interamente immunizzata e che le fasce giovanili sono già state oggetto di open-day, è ragionevole supporre che gli aderenti siano in massima parte di età compresa tra i 20 e i 50 anni. Penso che il trend sia quello giusto».

Leonardo Agostini

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Le ultime
Il lutto

È morta l’”immensamente Giulia” delle Vibrazioni, il ricordo commovente di Sarcina: «Ora più che mai sei lucente armonia»