Il Tirreno

Pisa

Dopo i lavori

“Curvino” all’Arena: 500 posti in più nello stadio del Pisa: è il giorno del sopralluogo finale, poi via libera alla vendita

di Andrea Chiavacci

	Alcuni dettagli dei lavori al curvino pubblicati dal vice sindaco Latrofa
Alcuni dettagli dei lavori al curvino pubblicati dal vice sindaco Latrofa

L’ultimo passo necessario è il parere favorevole della commissione prefettizia che porterà la capienza a quota 9.800

25 marzo 2024
3 MINUTI DI LETTURA





PISA. Il fine settimana del 23 e 24 marzo ha fatto registrare un altro passo avanti importante per la riapertura del curvino in vista della partita di lunedì 1 aprile alle 15, giorno di Pasquetta, tra Pisa e Palermo. E di conseguenza il ritorno dei tifosi della Curva Nord anche nelle partite casalinghe del Pisa. Il progetto, costato 140mila euro, porterà 500 nuovi posti con seggiolini in curva Nord, con i lavori iniziati lunedì 11 marzo, è ormai alla volata finale. Come annunciato dal vice sindaco Raffaele Latrofa che ha specificato che nella serata di sabato 23 marzo «sono terminati i lavori al “curvino” di: rinforzi strutturali in acciaio, sigillatura del calcestruzzo, realizzazione di nuova parete in mattoni e numerazione dei seggiolini».

L’annuncio
Il cronoprogramma indicato a febbraio è stato rispettato e ora manca il parere favorevole della commissione prefettizia previsto per martedì 26 marzo dopo il sopralluogo allo stadio. «Adesso parteciperemo al sopralluogo finale - ha concluso Latrofa.- Siamo convinti di aver fatto tutto il possibile affinché lunedì 1° aprile si possa riaprire il “curvino” con 500 posti in più di curva Nord». Il tutto concluso dall'hashtag finale “poche parole e tanti fatti.” Il passo successivo all'ok della Commissione sarà quello di mettere in piantina i nuovi 500 posti. Ovvero l'aggiornamento della piantina dello stadio con fila, numero di posto e settore. Senza questi passaggi non possono essere messi in vendita i posti. Se si attende martedì 26 marzo si rischia di far partire la prevendita per tutto lo stadio solo nella mattina di giovedì 27 marzo. La prevendita potrebbe però partire comunque martedì 26 marzo e poi una volta messi in piantina i posti sarà possibile mettere in prevendita anche i 500 tagliandi del curvino.

La nuova capienza

Con questi posti in più la capienza dell'Arena dovrebbe passare dagli attuali 9.300 posti, dopo quelli a causa dei problemi in gradinata dello scorso autunno, a 9.800. Restando sempre sotto la famosa soglia dei 10mila posti. Una volta conclusi tutti questi passaggi il Pisa ritroverà così anche in casa il calore della sua Curva Nord al completo. Aspetto non secondario in vista di questa volata finale. Con il Pisa che dovrà affrontare quattro gare in casa: dopo Palermo, ci sono FeralpiSalò, Catanzaro e Sudtirol, e quattro in trasferta contro Brescia, Bari, Cremonese e Ascoli. I tifosi sono in sciopero nelle gare casalinghe dalla sfida con lo Spezia per la richiesta di un maggior numero di posti dopo le tante code all'ingresso fin dall'autunno dopo le problematiche in gradinata. Anche con la Cremonese all'andata i gruppi della Nord erano rimasti fuori. I primi a soffrire di questa situazione sono stati loro che in queste gare hanno sempre accompagnato la squadra con i motorini fino all'ingresso allo stadio. «Il corteo è stato bellissimo. Mi immagino cosa poteva essere se entravano», disse Aquilani dopo la vittoria per 1-0 con la Ternana. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Primo piano
Le celebrazioni

25 Aprile, piazza della Signoria gremita: Stefano Massini legge il monologo di Scurati – Video