Il Tirreno

Pisa

Ceciniadi 2024
In Valdera

Cecina, il segreto del Cantuccio da Ale a Ponsacco è la teglia comprata da babbo Umberto

di Roberta Galli
Alessandro Oliva al forno della sua pizzeria
Alessandro Oliva al forno della sua pizzeria

Alessandro Oliva, 38 anni, porta avanti il locale, gestendo in tutto 24 dipendenti

01 aprile 2024
2 MINUTI DI LETTURA





PONSACCO. Il segreto è la teglia. Da 25 anni alla pizzeria Il Cantuccio alle Melorie di Ponsacco per la cecina si usa sempre la stessa. «L’abbiamo fatta stagnare una volta sola – racconta Alessandro Oliva, il titolare – e in tutti questi anni non ci ha mai traditi. Fu mio padre a comprarla quando gestiva un locale sul litorale pisano e quell’acquisto è stato un trionfo. La cecina in quella teglia cuoce bene. È morbida dentro e croccante fuori e invito tutti a provarla e naturalmente a votarla».

Tradizione

Alessandro Oliva, 38 anni, porta avanti il locale, gestendo in tutto 24 dipendenti. «Ho imparato il mestiere da mio padre Umberto – racconta ancora l’imprenditore – un lavoro duro con orari rigidi, ma in grado di regalare grandi soddisfazioni». Un locale che quest’anno festeggia 25 anni di attività. «Era il 13 gennaio 1999 – spiega Oliva – quando mio padre Umberto, già titolare insieme a mia madre della Tavernetta, un ristorante a Fornacette, aperto nel 1980, e oggi ancora nostro, decise di inaugurare il Cantuccio, una piccola pizzeria, lungo la strada provinciale che porta a Ponsacco. Il resto è storia di questi giorni, con i clienti che, anno dopo anno, apprezzano il nostro lavoro».

Ampia scelta

Per le pizze da Il Cantuccio c’è solo l’imbarazzo della scelta, mentre per la cecina gli ingredienti sono quelli tradizionali, farina di ceci, acqua, sale e olio, seguendo la ricetta classica. Il risultato è un tripudio di sapori da consumarsi al piatto con la pasta fritta o in mezzo alla classica focaccina. Invece per chi desidera qualcosa di diverso e magari anche sfizioso il menù propone anche gustosi antipasti, carpacci, insalate, dolci fatti in casa e gelati artigianali, sempre ad opera della famiglia Oliva, titolare anche di una gelateria attigua alla pizzeria.

Primo piano
Lo studio

Comuni più ricchi d’Italia, una sorpresa in Toscana – La classifica completa e i dati per ogni regione